lunedì 28 luglio 2014 - ore: 14:21| 93 utenti online
 
 
martedì 15 maggio 2012,
| Altri

Simmi Spa Acerra, 230 operai messi per strada!

 

Simmi Spa  Acerra, 230 operai messi per strada!

ACERRA -  Ciò che si sta perpetrando ai danni dei lavoratori SIMMI è un qualcosa di vergognoso,che non trova riscontro negli annali di Ansaldo trasporti prima e di Ansaldo Breda poi.Non è possibile che un 'AD pur di fare guerra al nostro datore di lavoro,mette in mezzo alla strada 230 famiglie,la cui media è di 3 unita.Che colpa abbiamo noi? Da tutti ci è riconosciuta una grande professionalità che ha sempre garantito ad Ansaldo Breda sul piano della qualità/costi,e rispetto dei programmi,ed invece l'attuale amministratore delegato,cosa fa? Ci sostituisce con ditte chiaramente non idonee con consegeunte aggravio di costi e pessima qualità,chi intende favorire? Chi trova beneficio da un non utilizzo dei lavoratori SIMMI? Sappiamo noi chi. E' notorio che alcuni sindacalisti di fabbrica hanno ditte di loro riferimento? Un'amministratore delegato che dovrebbe fare ,gli interessi di Ansaldo Breda, anzichè fare guerra al nostro datore di lavoro,avrebbe accettato con gioa la garanzia della continuità dell'attività con le stesse certezze che offriva la professionalità dei lavoratori SIMMI.  

Una giusta e corretta gestione aziendale ,scevra dall'agire per fatti personali,avrebbe tranquillamente concesso un nuovo codice fornitore a 2 ditte costituite da noi lavoratori su Reggio Calabria e Napoli,con risultato che tutto avrebbe consentito da un lato la continuazione dell'attività con gli stessi standard produttivi senza l'aggravio di costi,il mantenimento dei livelli occupazionali ,che in un area come la nostra,significa tanto.Invece no! Che cosa fa l'amministratore di Ansaldo Breda ? Fa assumere su Reggio Calabria numero 36 unità della SIMMI da una socieà di LAVORO INTERINALE con evidenti maggiori costi.

Bravo ing.!!!!!! E' veramente un grande manager è grosso stratega.Se avessimo auvuto un dubbio lei ce lo ha chiarito. E' la sua, effettivamente una crociata contro la SIMMI SPA, o meglio con chi la rappresenta. Per noi adesso è chiaro che ha rigettato la nostra proposta fatta tramite il nostro datore di lavoro. Sappiamo che questo suo vergognoso disegno che ci vedrà alzare le barricate,ed in ogni sede istituzionale denunceremo il suo disegno delittuoso.Ci rivolgeremo ai vertici di FINMECCANICA perchè sappiano quanto sta accadendo e certamente non consentiranno ad un propio dirigente che porta avanti azioni con logiche personali che ,tra l'altro,danneggiano l'azienda che gestisce e creano conflitti sociali.Non è possibile che persone del genere sperperino i soldi pubblici con azioni e comportamenti basati su antipatia e simpatia.Saluti e buon lavoro.

Comunicato

Vedi tutti gli articoli di questo autore - Redazione

 
MARIGLIANO.net

Questo è il blog di MARIGLIANO.net su cui puoi lasciare il tuo commento

Visita il blog di MARIGLIANO.net

Segui i nostri video sul canale YouTube di MARIGLIANO.net

Seguici su YouTube

Segui i nostri post su Twitter per essere sempre aggiornato

Seguici su Twitter

Diventa fan della nostra pagina su Facebook

Diventa fan su Facebook