venerdì 31 ottobre 2014 - ore: 21:37| 55 utenti online
 
 
domenica 17 giugno 2012,
| Altri

Vico Equense incontra i Balcani

 

Vico Equense incontra i Balcani

Vico Equense - La Città di Vico Equense accoglie una delegazione di rappresentanti provenienti dalla Macedonia, Albania, Montenegro e Bosnia. La visita s’inserisce nel progetto Young Food Art, che mira a sviluppare la cooperazione nel settore della gioventù nell’Unione europea. "Questo scambio culturale – spiega Marilisa Di Guida - rappresenta la prima grande iniziativa organizzata dal forum dei giovani, un’occasione unica e irripetibile di coinvolgimento giovanile oltre che di conoscenza e scambio di vissuti, storie, esperienze e tradizioni.” Il Forum dei Giovani ha proposto all’Ente locale, di voler rafforzare i legami con queste comunità. Nei ragazzi è emerso il profondo desiderio di voler riscoprire quelle relazioni di solidarietà, nate qualche anno fa, in occasione dell’organizzazione, da parte del Comune e della Caritas locale, di progetti di accoglienza per le popolazioni colpite dalla guerra civile in Albania (1997), e in quella del Kosovo (1999).

“Sono felice – aggiunge Marilisa Di Guida - che il Forum, a soli due mesi di vita, sia partito con un progetto così importante, giovane e coinvolgente, senza contare la valenza culturale che esso esprime.” Il progetto è stato elaborato dall'Ufficio Europa del Comune di Vico Equense. Nello specifico, la delegazione del Montenegro proviene dal campo di Konik, nei pressi di Podgorica. Per l’Albania, invece i giovani arrivano dalla Città di Scutari, dove i rom sono una presenza eccessivamente marginalizzata nel tessuto economico e sociale cittadino. Nel 2000 e nel 2001 alcuni giovani locali s’impegnarono nel villaggio di Maminas in attività di animazione. I responsabili del Forum hanno coinvolto queste persone per condividere la loro esperienza ed offrire le basi per riprendere un vecchio legame di amicizia e solidarietà. Per Bosnia e Macedonia, si sviluppa, con questo progetto, un partenariato ex novo. Infatti, non esistono collaborazioni precedenti. Per la Bosnia partecipa il Comune di Tuzla, per la Macedonia è presente l’Union of Associations Multicultural Network “Five to twelve” di Prilep.

Ai giovani partecipanti sarà assicurata l’ospitalità per la durata dello scambio. Fin dall'arrivo, previsto per lunedì 18 giugno, saranno impegnati in varie attività. Dallo scattare foto su tutto il territorio vicano, che serviranno poi per una mostra finale, prevista per domenica 24 giugno. Allo scambio culinario, organizzato dalla Pro Loco Borghi D' Aequa, che sarà anticipato da una visita in un caseificio locale. Sono previste escursioni: la cappella di S. Lucia nel borgo di Massaquano, il centro storico di Vico, il Monte Faito e le spiagge. Coinvolte, altresì, l'associazione culturale "Teatro Mio" che ha predisposto una giornata di laboratorio teatrale, il Trio Tarantae con Luigi Staiano, travolgerà gli ospiti con danze popolari tra pizzica e tammorre. Infine, una performance di Antonio Breglia, giovane chitarrista autodidatta, che di recente ha inciso un album da cantautore. “Vedere l'entusiasmo – conclude Marilisa Di Guida - del gruppo nell'organizzazione delle attività è stato per me davvero un primo traguardo e spero che questo sia solo l'inizio di un lungo percorso ricco d’iniziative a favore dei giovani, perchè giovani lo siamo adesso e, riprendendo il nostro famoso motto... If not now... when?” 


Vedi tutti gli articoli di questo autore - Redazione

 
MARIGLIANO.net

Questo è il blog di MARIGLIANO.net su cui puoi lasciare il tuo commento

Visita il blog di MARIGLIANO.net

Segui i nostri video sul canale YouTube di MARIGLIANO.net

Seguici su YouTube

Segui i nostri post su Twitter per essere sempre aggiornato

Seguici su Twitter

Diventa fan della nostra pagina su Facebook

Diventa fan su Facebook