martedì 25 novembre 2014 - ore: 21:36| 117 utenti online
 
 
mercoledì 06 giugno 2012,
| Altri

Mariglianese, il presidente Abete tira le somme

 

Mariglianese, il presidente Abete tira le somme

MARIGLIANO - Ancora con l’amaro in bocca della sconfitta in finale play-off promozione il presidente Antonio Abete tira le somme della stagione appena terminata. Abete: “La ferita della sconfitta in finale è ancora aperta ma sicuramente in qualità di presidente di questa società sono enormemente soddisfatto dei risultati conseguiti in questa stagione appena terminata. Il primo tra questi va al di là del calcio giocato e riguarda quella piazza e quel seguito che in diverse stagioni abbiamo cercato di creare e che quest’anno ha dato il suo apporto. Per un presidente che viene dalla gente comune e che vede il calcio innanzitutto come momento di aggregazione avere la tribuna piena è più importante di mille vittorie e quest’anno voltandomi mi sono accorto che Marigliano ha detto sì al nostro calcio.

Il calcio dilettantistico non ha motivo di essere se non viene fatto per la gente e con la gente, mi rendo conto che quel romantico sogno sociale che mi ha spinto nel lontanto 2004 a fondare questa società si sta concretizzando sempre più e mi sta incitando al miglioramento. La rispondenza della piazza ha trasmesso a me e al mio staff quella verve motivazionale che ha ripagato tutti gli sforzi e i sacrifici fatti dando soprattutto quel consenso collettivo che il nostro sport vuole avere.

Passando al calcio giocato vorrei fare solo un appunto per quelli che erano gli obiettivi stagionali, ad inizio anno abbiamo confermato gli obiettivi della scorsa stagione cioè: raggiungere i play off per poi giocarceli fino alla fine. Come ben sapete per una società che propone calcio dilettantistico la crisi economica si è fatta sentire e quindi conoscendo tutti i problemi a cui abbiamo dovuto far fronte so di aver raggiunto un importante traguardo anche quest’anno e soprattutto basandomi su una politica oculata e parsimoniosa. A tal proposito mi premeva ringraziare tutti coloro che hanno permesso la prosecuzione di questo progetto e in modo particolare il nostro Sponsor Ufficiale Netgroup dei fratelli Giuseppe e Michelangelo Mocerino e dell’amministratore delegato Gesuele Salvatore.

Altre soddisfazioni sono arrivate dal settore giovanile con la squadra di juniores regionale ben guidata dall’esperto Cucca Giovanni e dalla giovane promessa Maione Antonio che hanno chiuso il campionato terzi a 2 punti dalla prima, prodigandosi alla crescita dei nostri giovani che hanno potuto giocarsela alla pari con società più quotate della nostra e veterane in questo settore.

Cosa vuole fare da grande la Mariglianese calcio?
“Nel futuro immediato aspettiamo le sorti di un eventuale ripescaggio per poi darci alle riconferme tecniche e non, basandoci sulla categoria che andremo ad affrontare.”
“Dall’anno prossimo avendo una struttura a disposizione la società si adopererà sull’intero territorio per la formazione di giovani atleti locali,forza indispensabile per un progetto sociale improntato sulla crescita dei giovani. Cercheremo poi di riconfermare l’entusiasmo e la passione riscontrata quest’anno intorno a quella che è diventata una solida realtà calcistica e che nutre mai come ora un vasto consenso.”

Vedi tutti gli articoli di questo autore - Redazione

 
MARIGLIANO.net

Questo è il blog di MARIGLIANO.net su cui puoi lasciare il tuo commento

Visita il blog di MARIGLIANO.net

Segui i nostri video sul canale YouTube di MARIGLIANO.net

Seguici su YouTube

Segui i nostri post su Twitter per essere sempre aggiornato

Seguici su Twitter

Diventa fan della nostra pagina su Facebook

Diventa fan su Facebook