martedì 21 ottobre 2014 - ore: 12:19| 101 utenti online
 
 
mercoledì 15 agosto 2012,
| Altri

Ferragosto dal buco della cabina

 

Ferragosto dal buco della cabina

Una giornata di ferragosto che amo ricordare è legata al 1962.Avevo 16 anni, nel cuore sempre una canzone, negli occhi la speranza di un avvenire, tanti sogni e centinaia di progetti. Allora Gino Paoli cantava “Sapore di sale”, Nico Fidenco “Legata a un granello di sabbia”.
Nelle sale cinematografiche erano in programmazione i film “Le mani sulle città” di Francesco Rosi ed “Il gattopardo” di Luchino Visconti, con Burt Lancastet e Claudia Cardinale.

Quella mattina,
alle 8:30 spaccate, con il sole che ci faceva allegria, io ed i miei amici eravamo nel tram n.1 partito da Poggioreale e diretto a Bagnoli. Mezz’ora dopo eravamo già sul lido “Tricarico”, in costume da bagno, con i piedi nella rena e gli abiti appesi nella cabina in legno numero 26, fittata per l’intera giornata. Eravamo in sei, Felice e Antonio, più grandi di noi di qualche anno, ci raggiunsero con la Lambretta 150 di colore grigio e portarono una decina di panini con cotolette e melanzane a funghetti, tantissime “percoche gialle” e dell’uva fragola. Salvatore, tifoso del Napoli, aveva il pallone “Super Santos”, a rombi arancione; Arturo, figlio di fotografo, aveva con sé una macchina fotografica Kodak con due rollini in bianco e nero da 24 pose; Tonino aveva una radiolina tascabile Philips a pile; Saverio era fornito dei nuovi numeri di “L’Intrepido”, “Il Monello”, “Tex” e “Diabolik”.

Alle 10:00,
minuto più minuto meno, la spiaggia era affollata, il mare una tavola blu, la sabbia pulita, ma scottava, e delle ragazze giocavano a tamburello, facendo un sacco di casino.
Io e Felice eravamo vicino al jukebox, ad ammirare due coppie di ragazzi in costume, scalzi, che ballavano il twist, con Peppino di Capri che cantava “Speedy Gonzales”.

La giornata si presentava stupenda, magnifica, da incorniciare nei ricordi della bella gioventù.
Ma successe quello che non doveva succedere. Insieme ad i miei amici fummo costretti all’improvviso a lasciare tutto e riportarci di corsa verso la cabina 26. Il bagnino, un fanatico palestrato, con i muscoli alla Maciste, che ci aveva guardato di sguincio al nostro ingresso, aveva dato due ceffoni al nostro amico Angelo, sorpreso a spiare dal buco della cabina la moglie del maresciallo dei vigili mentre si spogliava per mettere il costume. Una chiattona brutta che aveva difficoltà a spogliarsi nella piccola cabina, che di certo aveva l’accesso gratuito al lido per se e per l’intera famiglia per tutta l’ estate.

Ad Angelo usciva il sangue dal naso e non bastò metterci sopra un fazzoletto con dei pezzi di ghiaccio per stagnarlo. Il bagnino, invece, ebbe una scaricata di calci e cazzotti da tutti noi, che sicuramente dovette mettere gli occhiali per nascondere quegli occhi destinati a diventare neri come melanzane.
Gli sgonfiammo i muscoli e cambiammo i connotati, fino a farlo somigliare ad Ercolino sempre in piedi,al posto del Maciste di pochi minuti prima.
Al giungere della polizia eravamo già lontani dal lido, con gli abiti e le scarpe in mano, senza panini, senza macchina fotografica, senza pallone e senza giornaletti, ma con tanta paura. E tante risate.

In alternativa ai panini, alcune ore dopo, con i piedi nell’acqua, seduti sugli scogli di Mergellina, mangiammo un sacco di taralli e bevemmo non so quante birre, fino a sera tardi, con la luna che ci sorvegliava sorridendo, e la voce di Sergio Bruni proveniente dal mangiadischi di un gruppo di ragazze in compagnia dei genitori, che cantava “Ncopp'a ll'onne do mare 'sta luna nu merletto d'argiento mo fa... na chitarra, na voce luntana, nonna nonna mme stanno a cantá... E na vocca ca more 'e passione, doce,'nzuonno, mme vène a vasá... Margellina, Margellina...dint'a 'sta varca famme sunná... vocame vocame nun mme scetá”.Che magnifico ferragosto.

Vedi tutti gli articoli di questo autore - Andrea America

 
MARIGLIANO.net

Questo è il blog di MARIGLIANO.net su cui puoi lasciare il tuo commento

Visita il blog di MARIGLIANO.net

Segui i nostri video sul canale YouTube di MARIGLIANO.net

Seguici su YouTube

Segui i nostri post su Twitter per essere sempre aggiornato

Seguici su Twitter

Diventa fan della nostra pagina su Facebook

Diventa fan su Facebook