venerdì 28 novembre 2014 - ore: 11:52| 91 utenti online
 
 
domenica 17 giugno 2012,
| Altri

Simona Razza, dal Centro Sportivo Azzurro a Boston

 

Simona Razza,  dal Centro Sportivo Azzurro  a Boston

MARIGLIANO - Sabato 16 giugno festa di fine anno del Centro Sportivo Azzurro, una realtà che, insieme ad altre associazioni operanti sul territorio, rappresenta da anni un punto di riferimento sociale ed educativo per la frazione di Lausdomini e l’intera cittadinanza di Marigliano. Nato dalla volontà e dalla passione di un gruppo di amici che ne hanno fatto la propria esperienza e testimonianza di volontariato, il Centro Azzurro è la prova concreta di quanto possano l’impegno e la coerenza, spesi con onestà intellettuale ed etica nel complesso mondo dello sport. Il Team del Centro Azzurro, dal Presidente ai Direttori Tecnici ed ai Mister, lavora in cordata, nel segno di esperienze pluriennali e professionali nel settore sportivo, per assicurare agli iscritti una formazione che, a partire dai “Piccoli Amici”, accompagna i giovanissimi in un percorso educativo prima che agonistico.

“L’idea che muove il Centro e sottende tutte le attività è infatti quella di considerare lo Sport, ed il calcio in particolare, non solo preparazione sportiva (peraltro eccellente) e giusto agonismo, ma anche occasione di rispettosa socializzazione ed educazione allo stare insieme” – spiega il Presidente del Centro Sportivo Azzurro, Pasquale Allocca. I risultati parlano da soli. Un campo sportivo, il Pantano, che lungo tutto un anno vede incontrarsi ed amalgamarsi ragazzi provenienti dall’intero territorio cittadino e limitrofo, per imparare giocando le regole del vivere civile; la partecipazione attiva e responsabile dei genitori, che condividono valori ed entusiasmi; quattro campionati, “Piccoli Amici”, “Pulcini” “Esordienti” e “Giovanissimi”, che li iscrivono fra i protagonisti d’importanti tornei. Fino alle affermazioni di alcuni degli atleti, notati da società sportive maggiori e contattati per ingaggi nel calcio semi professionista e professionista. Sabato pomeriggio il consueto incontro a chiusura dell’anno sportivo è diventata momento di orgoglio e di festa grande.

Dopo la partita e prima della mega pizza con cui si è conclusa la serata, tutti riuniti intorno alla sedicenne Simona Razza, studentessa del Liceo Colombo di Marigliano, che dopo aver mosso i primi passi sportivi calciando un pallone proprio sui campi del Centro Azzurro, raccoglie i frutti di un impegno costante in una squadra di calcio femminile volando verso una scuola di Boston per un Master che, le auguriamo, la porterà sempre più lontano. A salutarla e farle gli auguri per una carriera nel calcio femminile, gli amici e compagni di squadra, gli allenatori e tutto il Centro Azzurro, in un accompagnamento corale ad una partenza vissuta collettivamente con il sano orgoglio di chi ha contribuito a lanciare nel mondo un’altra freccia dall’arco dello sport sano e pulito. Giungerà Simona dritta al bersaglio? E’ l’auspicio con cui tutti, compreso il sindaco di Marigliano Antonio Sodano e il consigliere comunale Giovanni Marino, hanno salutato la giovane sportiva, che porterà in America la freschezza e l’impegno della “meglio gioventù” della nostra Terra.
 

 

Vedi tutti gli articoli di questo autore - Simone Ottaiano

 
MARIGLIANO.net

Questo è il blog di MARIGLIANO.net su cui puoi lasciare il tuo commento

Visita il blog di MARIGLIANO.net

Segui i nostri video sul canale YouTube di MARIGLIANO.net

Seguici su YouTube

Segui i nostri post su Twitter per essere sempre aggiornato

Seguici su Twitter

Diventa fan della nostra pagina su Facebook

Diventa fan su Facebook