giovedì 28 agosto 2014 - ore: 9:04| 87 utenti online
 
 
sabato 02 giugno 2012,
| Altri

Progetto Parco,sarà piantato l’albero «della partecipazione».

 

Progetto Parco,sarà piantato l’albero «della partecipazione».

 

 

 

POMIGLIANO D'ARCO - Una pianta di noce diverrà simbolo di partecipazione. Sarà messa a dimora martedì prossimo – 5 giugno – nell’aiuola antistante l’ingresso del Parco Pubblico «Giovanni Paolo II», su via Passariello. «Lì dove era previsto dal progetto originale» - spiega Salvatore Papaccio che da diversi mesi sta coordinando le attività di manutenzione del parco urbano. Sarà l’albero «della partecipazione» dunque, un gesto simbolico che darà il via ufficiale a «Progetto Parco», il percorso che l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Lello Russo sta portando avanti con l’ausilio di associazioni, movimenti, scuole e partiti del territorio.
 
E martedì 5 sarà appunto una giornata d’impegno civico durante la quale, tra le altre attività, si procederà al ripristino di alcune aiuole vandalizzate e si effettueranno necessari lavori di manutenzione nell’area dell’invaso. «Saremo al Parco Pubblico dalle 10 di martedì – dice il vicesindaco Vincenzo Caprioli – con cittadini, scuole, associazioni, partiti e tecnici che si stanno impegnando per avviare Progetto Parco, il percorso di progettazione condivisa che vedrà a breve il coinvolgimento di tutta la cittadinanza chiamata a partecipare ai laboratori che produrranno alfine il piano di riqualificazione del Parco Pubblico». Martedì saranno ripristinate alcune staccionate, un primo step finalizzato a ristabilire le necessarie condizioni di sicurezza. «Chiaramente è solo l’inizio – dice l’architetto Tino Esposito, responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale – nello spirito di partecipazione possiamo, in questa fase, effettuare soltanto interventi minimi per ripristinare situazioni critiche, ma siamo lieti di prendere parte a Progetto Parco per arrivare insieme al programma di interventi definitivi che porteranno alla riqualificazione della struttura».

Un inizio, dunque, che fa ben sperare per il futuro del polmone verde di Pomigliano d’Arco dove, domenica scorsa, è stato ripulito il laghetto artificiale. «Ritengo fondamentale che i cittadini percepiscano come il progetto di partecipazione che stiamo organizzando, intenda incidere già dalle prime fasi sulla riqualificazione dell’oasi di verde»- dice l’architetto Aniello Iuliano, coordinatore di Progetto Parco. Martedì, dunque, via con la prima fase ma, il giorno successivo – mercoledì 6 giugno – sempre al Parco Pubblico è fissata, per le 19.00, una tavola rotonda sul tema «La Partecipazione: progettare il futuro del Parco Pubblico». A discuterne insieme con i cittadini ci saranno il sindaco di Pomigliano d’Arco, Lello Russo, il vicesindaco Vincenzo Caprioli che, con l’architetto Iuliano, sta promuovendo «Progetto Parco», gli esponenti del Comitato per il Parco Pubblico che hanno proposto il percorso partecipato accolto dall’amministrazione comunale. Inoltre, l’architetto Pasquale Miano e l’ex sindaco Michele Caiazzo durante la cui gestione è stato realizzato il Parco urbano.

 

 

Vedi tutti gli articoli di questo autore - Redazione

 
MARIGLIANO.net

Questo è il blog di MARIGLIANO.net su cui puoi lasciare il tuo commento

Visita il blog di MARIGLIANO.net

Segui i nostri video sul canale YouTube di MARIGLIANO.net

Seguici su YouTube

Segui i nostri post su Twitter per essere sempre aggiornato

Seguici su Twitter

Diventa fan della nostra pagina su Facebook

Diventa fan su Facebook