Ad Altamura la Mariglianese mostra il carattere. Il pari sta stretto. 2-2

Antonio Credendino

In vantaggio con Peluso si fa raggiungere e va sotto, chiude Langella.

ALTAMURA -  Prestazione con carattere ed orgoglio quella dei ragazzi di mr. Sanchez al termine dell’insidiosa trasferta di Altamura. I pugliesi, reduci dalla vittoria in trasferta a Cerignola, intendono sfatare il tabù del “D’Angelo”, ancora a secco di vittoria. I biancazzurri, ne escono con un pizzico di rammarico. Passati in vantaggio si fanno raggiungere e superare ma al 79’ Langella riequilibra le sorti. Nel finale, la Mariglianese ci crede ed in almeno due occasioni sfiora il colpaccio.

Veniamo alla cronaca. Al 24’ comincia Massaro con una azione di rilievo, l’attaccante sfodera un destro da limite e palla fuori di un soffio. Risponde l’Altamura al 30’, l’attaccante Molinaro in area, da buona posizione spedisce alto. Con la transizione dallo scampato pericolo, nasce il vantaggio della Mariglianese. De Angelis che avvia per Massaro, vede e serve Peluso in area per un impetuoso colpo di testa e palla in rete nell’angolo opposto. Con lo svantaggio i padroni di casa provano una reazione, più con orgoglio che con ordine, ed al 43’ raggiungono il momentaneo pari. Molinaro lanciato in area si incrocia con il portiere Maione in uscita, Lascaro di Potenza vede un contatto sull’attaccante e decreta la massima punizione.

A nulla sono servite le spiegazioni di Maione sull’episodio dubbio. Se ne incarica Zerbo ed insacca per l’1-1. Nel secondo tempo la gara sembra più compassata. A dare un lampo ci pensa Dayawa, classe 2002. Entra al 70’ e dopo due minuti avvia un’azione che mette in condizione  Molinaro, ben appostato in area, di battere a rete per il 2-1. Con lo svantaggio la Mariglianese reagisce con convinzione e raggiunge il pari al 79’.

Sugli sviluppi di una manovra prolungata, la sfera arriva a capitan Gennaro Esposito che favorisce l’inserimento di Langella, il centrocampista defilato sul palo opposto, beffa il portiere in uscita disperata. Nel finale, è la Mariglianese a sfiorare un paio di volte il vantaggio, prima con Peluso e poi con Orlando. Dopo 5 minuti di recupero, Lascaro archivia la gara. Ora testa al derby nel turno infrasettimanale di mercoledì. I biancazzurri ricevono il Nola al “Santa Maria delle Grazie”.

Team Altamura: Giuliani, Errico, De Vivo, Baradji, Cancelliere (87’ Sales), Mattera, Lorenzo (70’ Dayawa), Monaco, Tedesco, Zerbo, Molinaro (91’ Massari). All.: Pezzella

Mariglianese: Maione, Peluso, De Angelis, Sannia (70’ Orlando), Varchetta, Tommasini, De Martino, Langella, Esposito G. (82’ Palumbo), Aracri (85’ Esposito F.), Massaro (60’ Di Dato). Allenatore: Sanchez

Reti. 32’ Peluso, 43’ Zerbo (rig), 72’ Molinaro, 79’ Langella

Arbitro: Giuseppe Lascaro di Potenza

Assist.: Leandro Laps di Potenza e Giuseppe Chiarillo di Moliterno

Ammoniti: Langella, Maione, Di Dato, Zerbo, De Vivo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Antonio Credendino >>




Articoli correlati



Altro da questo autore