Marigliano, pioggia di cartelle pazze

Anita Capasso

MARIGLIANO - Piovono a pioggia cartelle pazze sugli utenti. Il Comune batte cassa per Tari e Imu 2014.  Si cerca di stanare gli evasori e i furbetti che non hanno pagato per intero. Come? Colpendo tutti. In pratica le notifiche stanno arrivando a casa di ogni utenza.

 Gli utenti si trovano di fronte a cartelle bis...insomma importi già pagati  che vengono richiesti di nuovo. Un modus operandi assurdo che ha creato non poche ansie nei cittadini.

I mariglianesi hanno dovuto scavare nei cassetti e recarsi con gli appositi bollettini negli uffici preposti . Ma c'è anche chi pensando che oramai fossero trascorsi 5 anni ha buttato le ricevute e che quindi non può dimostrare di aver ottemperato al pagamento .

Che cosa sta succedendo? Il servizio è stato esternalizzato. In pratica è subentrata una società di controllo che non avendo tempo per verificare  la posizione dei pagamenti di tutti i cittadini ha inviato  gli  avvisi di accertamento per omesso o insufficiente pagamento della Tari 2014. 

Da  due anni il Comune é  privo della figura del responsabile del servizio di  ragioneria e tributi. Il funzionario esperto fu trasferito all' ufficio del giudice di pace.   Nel  frattempo le inefficienze si ripercuotono sulla cittadinanza

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore