Sant'Antonio Abate, "nonni" borseggiatori: due 80enni fermati dai Carabinieri

Vincenzo Esposito

SANT’ANTONIO ABATE – Singolare quanto insolita la vicenda che vede protagonisti Carmine Limatola, 82enne, e Pasquale De Amicis, 79enne, entrambi di Torre Annunziata (‘veterani’ frequentatori di aule di giustizia e caserme dati i numerosi precedenti specifici commessi durante la loro lunga ‘carriera’ criminosa).
 
I due, stando a quanto ricostruito dai Carabinieri del Comando locale attraverso le telecamere di sorveglianza presenti lungo le strade cittadine, dopo aver “puntato” la vittima, un loro coetaneo, ed averla seguita, gli hanno sottratto la pensione da 500 euro appena ritirata dall’ufficio postale
 
Azioni ben pianificate quelle dei malviventi: in pratica i due ladri arrivano con una fiat 600 nei pressi dell’ufficio postale, uno aspetta in macchina e l’altro ispeziona gli avventori agli sportelli. Basta poco per individuare un coetaneo che ritira la pensione di 500 euro e notare in quale tasca la ripone. La vittima esce dalla posta e si allontana in bicicletta. I due borseggiatori entrano in auto e, per inseguire la bicicletta, bloccano il traffico facendo un’inversione di marcia lenta in un punto azzardato. Raggiunta la vittima, con la scusa di avvicinarsi e chiedere delle informazioni al coetaneo, uno dei due anziani borseggiatori, coprendosi le braccia con il cappotto, infila una mano in tasca del pensionato e ruba i 500 euro appena prelevati.
 
Le immagini raccontano tutta la loro abilità nell’individuare la vittima, seguirla e ‘ghermire’ il bottino con il tocco da esperto borseggiatore. ma i filmati evidenziano anche i limiti dovuti  all’età, come la camminata lenta, la schiena ricurva e i riflessi poco pronti nella guida (si vede la vettura dei due anziani ladri bloccare il traffico durante l’inversione di marcia per inseguire la vittima).

Accortosi di aver subito il furto, il  malcapitato si è recato immediatamente in caserma a fare la denuncia; alla richiesta del maresciallo - “ricorda se qualcuno le si è avvicinato in modo strano?” – ha risposto - “si, in piazza, due anziani come me mi hanno chiesto delle informazioni!”.

La descrizione ai Carabinieri ha permesso di capire gli autori del furto: una pattuglia ha intercettato e bloccato i due borseggiatori sull’itinerario di rientro presso le rispettive abitazioni; avevano ancora addosso la somma derubata (recuperata e restituita al proprietario). Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati in stato di arresto presso i rispettivi domicili a disposizione dell’autorità giudiziaria e in attesa del rito per direttissima. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore