Marigliano, Mariglianella . La storia infinita di Agrimonda : mix micidiale di esalazioni e acqua.

Anita Capasso

MARIGLIANO - MARIGLIANELLA -   Il telone che avrebbe dovuto mitigare le esalazioni  provenienti  dall'ex sito di fitofarmaci e chimici per l'agricoltura "Agrimonda", non da' i risultati  sperati. Aria sempre più tossica  nei pressi della zona  dove per ben 24 anni sono rimaste a parcheggio le montagne di ceneri combuste  dell'incendio del deposito di fitofarmaci  dove c'era anche il Ddt.

Le esalazioni  rese ancora piu' forti dalla calura invadono le abitazioni della zona. Lo denuncia Ciro Tufano, portavoce del comitato civico.

"Le condizioni di vita sono sempre più insostenibili: con i forti MIASMI bisogna chiudersi in casa, tenere accesi i condizionatori, controllare la direzione del vento per provare ad aprire qualche finestra.....!".

I residenti invitano sul posto con urgenza, il Presidente della Regione Campania insieme all' Assessore Regionale all' Ambiente. I cittadini denunciano che "nessuna istituzione li  documenta sulle azioni intraprese per il risanamento dell' area". La domanda: "A quando la bonifica?". La situazione, stando alla protesta, e' diventata piu' critica da quando hanno coperto l 'area con il telone.

Ogni volta che piove l'acqua si deposita sulla copertura creando  un mix micidiale di liquido  stagnante. I residenti  si chiedono: “Chi deve intervenire?".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250