Sos inquinamento a san Vitaliano e Marigliano

Anita Capasso

MARIGLIANO - Sos  inquinamento da PM10 . Sforano i livelli di particolato, nonostante le industrie chiuse e il traffico veicolare più che dimezzato. L' allarme viene lanciato dagli studenti dell' Istituto professionale Galileo Ferraris che con la didattica a distanza stanno monitorando i dati della centralina istallata a San Vitaliano, che controlla i territorio. Da sentinelle dell' ambiente. gli studenti hanno intrapreso una ricerca sul particolato atmosferico , ai tempi del Covid-19. Il picco d' inquinamento  è molto più elevato anche  di Napoli e Ponticelli.

 Il raffronto con l’anno precedente dei dati della centralina dei  mesi di gennaio, febbraio, marzo, ha evidenziato sforamenti di 51 giorni rispetto ai 48 dell’anno scorso.  Insomma a marzo sulla tanto contestata via Variante7bis il traffico è stato  nullo ma i dati non rientrano. Ciò si era verificato già quando l’amministrazione comunale di San Vitaliano chiuse il territorio alle auto. Allora qual è la fonte d’inquinamento che investe l’intero perimetro anche mariglianese? Il sottosuolo?

 Ricordiamo che a poco più di un chilometro in linea d’aria ci sono  l’Agrimonda e tanti altri siti in attesa di bonifica.  Per tacere sugli sversamenti illegali finiti anche al centro dell’inchiesta “ Terra mia”, portata avanti dal compianto magistrato Federico Bisceglie.  Gli studenti non ci stanno e sollevano da casa la questione.

 L'  interessante studio è stato realizzato con gli alunni  delle classi seconde dell’Istituto Professionale Ferraris-Montalcini Marigliano-Saviano, coordinato dal dipartimento di Scienze Integrate e Tecnologie Informatiche, diretto dal preside Domenico Ciccone.

L’idea è nata quando l’Amministrazione Comunale di S. Vitaliano, all’inizio dell’anno, ha vietato la circolazione degli autoveicoli sulla strada provinciale. In questa circostanza, muovendo dai principi della didattica attiva, che si fonda prevalentemente sugli interessi degli studenti e li abitua a ricercare risposte ai problemi mediante compiti di realtà, il dipartimento di Scienze integrate e Tecnologie informatiche del G. Ferraris di Marigliano ha attivato un interessante progetto di ricerca che, nonostante la didattica a distanza, imposta dall’emergenza COVID-19, ha seguito il suo percorso dando risultati notevoli sul piano delle competenze di cittadinanza.

“Le discipline di studio, infatti, sono strumenti per orientarsi   - spiega il preside Domenico Ciccone- nella complessità del mondo attuale e, per i giovani studenti del G. Ferraris, questa volta è una certezza messa alla prova. La curiosità è il motore della conoscenza, senza la quale non si impara né si insegna, è la motivazione che ci spinge ad incrementare le nostre conoscenze e cercare di dare risposte ai nostri dubbi". 

In pratica  la  scuola non deve essere  trasmissione di sterili nozioni: nello storico istituto di Marigliano, ogni “perché” trova  una risposta per abituare gli studenti al senso critico, alla capacità di analisi e di problem - solving".

Fatta questa piccola parentesi, entriamo nel merito dello  studio sul “Particolato Atmosferico (PM1o, PM2,5)”.

E" stato  analizzata la letteratura scientifica sull’argomento  concludendo che alte concentrazioni di queste polveri sottili possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione (infezioni delle vie respiratorie, con gravi patologie polmonari e cardiache) e, che per questo, l’Amministrazione di S. Vitaliano aveva predisposto, per la tutela della salute pubblica, il blocco degli autoveicoli.

Da il progetto di ricerca, nato e implementato proprio a ridosso delle restrizioni alla frequenza scolastica ben note al lettore.

Nonostante la scuola sia stata chiusa (causa Covid- 19), grazie alla didattica a distanza, i ragazzi hanno continuato a registrare i dati delle PM10 e PM2,5 reperendo i dati dal sito dell’ARPAC, hanno elaborato dei grafici e analizzato con i docenti i risultati. comprensorio. I livelli sono allarmanti , superano quelli di Napoli città e di Ponticelli.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore