Mugnano del Cardinale, Dietro le Quinte ricorda il giudice Borsellino

Redazione

Alla vigilia dell’anniversario della strage di Via D’Amelio in piazza Cardinale a Mugnano del Cardinale l’associazione socio-culturale DIETRO LE QUINTE con un palloncino colorato e una frase d’autore contro le mafie ricorda il giudice Borsellino e la sua scorta.

MUGNANO DEL CARDINALE -  “Alla luce dell’episodio vandalico di Palermo: del danneggiamento delle due  statue raffiguranti Falcone e Borsellino, a 18 anni dall’assassinio di un magistrato impegnato nella lotta alla mafia e nella denuncia degli intrecci mafia-politica appare fondamentale sensibilizzare giovani e vecchi al ricordo del sacrificio di un servitore dello Stato” esordisce il Presidente dell’Ass.ne Dietro le QUinte Maria Orefice “la nostra è una rotta inversa a quella di chi ha sprezzato la memoria con un atto ignobile,  siamo in piazza per invitare a ricordare, riflettere e denunciare e a inseguire, come ci hanno insegnato i pm uccisi e tutte le vittime della mafia, i valori della libertà e della democrazia contro il compromesso, la corruzione e la contaminazione”.

I ragazzi “Dietro le Quinte” hanno allestito uno stand che insieme ai palloncini diffonde materiale informativo sul magistrato ucciso, saranno in piazza fino a sera per coinvolgere quante più persone possibile . Il Presidente Orefice esprime il suo sdegno per la distruzione delle statue a Palermo: “La nostra indignazione si esprime col fare insieme per costruire, innescare il ricordo e la discussione e per incidere sul fattore culturale e sullo sradicamento della ‘mala pianta’ e conclude “ un vivo ringraziamento ai ragazzi, all’esercizio commerciale ‘tutto carta’ di Baiano e a quanti con una sosta e una domanda non hanno vanificato il nostro lavoro e il nostro scopo”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250