Nola, Agenzia Nolana: affidamenti superveloci

Redazione

Affidamenti superveloci e assenza di strategie dell'Agenzia Nolana

 Sulla grave crisi che sta attraversando l'Agenzia di Sviluppo Nolana si è già detto e scritto molto e si continuerà a farlo.
Qualche "perla", però, è necessario evidenziarla: portarla a conoscenza dei cittadini e dei lavoratori del territorio vuol dire offrire un servizio a quei contribuenti che hanno il sacrosanto diritto di sapere come vengono spesi i soldi "presi dalle loro tasche".

In data 21 aprile 2011 il Consiglio di Amministrazione dell'Agenzia di Sviluppo Nolana, presediuto da Biagio Ciccone di Saviano, approva all'unanimità la creazione di una "unità di staff alle dirette dipendenze del Consiglio di Amministrazione stesso e coordinata da due figure altamente specialistiche" - "l'individuazione di tali coordinatori avverrà di fatto a costo zero" per le seguenti aree:
- Politiche Sociali
- Beni Culturali

In data 22 aprile 2011 (il giorno dopo) lo stesso Consiglio di Amministrazione delibera, sempre all'unanimità, una sorta di "concorso" per individuare le figure richieste. Per le Politiche Sociali, dovrebbe avere i seguenti requisiti:

1. laurea in professioni sociali
2. esperienza nel settore sociale con funzioni di responsabilità in maniera continuativa negli ultimi 5 anni
3. conoscenza del territorio e/o dell'UdP
4. funzioni amministrative con autonomia a redigere atti e/o determine per conto della P.A.
Costituisce titolo preferenziale avere svolto corsi di perfezionamento in materie sociali e/o della P.A. e il voto di laurea più alto.

Alla figura individuata sulla base dei requisiti richieti sarà corrisposto, per l'attività prestata, un rimborso spese ed eventualmente un incentivo, se previsto dalla legge, sui progetti finanziati.
Le domande dovevano pervenire al protocollo generale dell'Agenzia entro il termine perentorio delle ore 17.00 del giorno 28 aprile 2011. (Incredibile dopo appena 7 giorni).

In data 29 aprile (ammirate la celerità decisionale del CdA) il Consiglio di amministrazione dell'Agenzia di Sviluppo Nolana approva (all'unanimità: qualche dubbio a riguardo?) la proposta di affidare l'incarico di coordinatore per l'area sociale alla d.ssa Parisi Assunta, del Comune di Saviano, la quale, rispetto alla d.ssa Vallone Raffaella del Comune di Nola (altra domanda pervenuta con un curriculum corposissimo), ha una maggiore anzianità di servizio (titolo non previsto dal deliberato CdA) nonchè un voto di laurea più alto (?). Alla d.ssa Parisi saranno corrisposti rimborsi spese per l'attività da svolgere a supporto del CdA e per i compiti che le saranno affidati di volta in volta, nonchè un'incentivazione per tutti i progetti che saranno assegnati alla suddetta, se previsti dalla norma (viene ampliata la sfera delle ccompetenze previste).

In data 7 giugno 2011, su proposta del Presidente Biagio Ciccone, il Consiglio di Amministrazione dell'Agenzia di Sviluppo Nolana decide (all'unanimità) di affidare alla d.ssa Parisi del Comune di Saviano, una serie di incarichi e di prevedere per la stessa un compenso annuo di 12.000,00 euro più eventuali incentivi su progetti finanziati (non doveva essere, di fatto, a costo zero?).

Inutile ogni commento: solo qualche considerazione. Di questi tempi il lavoro che "conviene" imparare è, senza ombra di dubbio, quello del "sarto". Confezionare vestiti su misura risulta molto vantaggioso! Una scommessa finale: vuoi vedere che dal prossimo anno la d.ssa Parisi prenderà il posto della d.ssa Cappelluccio? Il buon Andreotti ci insegnò che a pensar male è peccato, ma a volte ci si ingarra! Signori Sindaci del Nolano, se ci siete fatevi sentire!


Cgil Zona Nolana
Salvatore Velardi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore