Casoria, arrestati 5 estorsori del clan Barbato-Cervo

Redazione

Arrestate per estorsione in concorso aggravata dal metodo mafioso 5 persone ritenute appartenere al gruppo criminale “Barbato-Cervo”.

CASORIA - I Carabinieri della compagnia di Casoria hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Napoli nei confronti di 5 persone ritenute appartenere al gruppo criminale “Barbato-Cervo”, frangia scissionista del clan “Moccia”, operante in Casoria e Afragola.

I 5 arrestati, Barbato Mariano, 24 anni, Barbato Aniello, 35 anni, Barbato Carlo, 33 anni, Gallo Ciro, 38 anni, tutti residenti ad Afragola ristretti presso il penitenziari di Secondigliano nonché Baratto Giovanni, 18 anni, residente a Casoria, ristretto in regime degli arresti domiciliari, sono ritenuti responsabili di estorsione in concorso aggravata dal metodo mafioso.

I carabinieri hanno accertato un’estorsione posta in essere dal sodalizio ai danni di un imprenditore locale al quale era stato imposto il pagamento di 6.000 euro in occasione delle festività di Pasqua, ferragosto e Natale ed evidenziato la forza di intimidazione esercitata dal gruppo criminale nei confronti della vittima.
I militari hanno, inoltre, arrestato in flagranza di reato altri 2 affiliati, tuttora in carcere.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore