Brusciano, aggredito in via Cucca: il racconto di Salvatore

Vincenzo Esposito

BRUSCIANO – Rimbalza sul web la storia raccontata da Salvatore.R., Bruscianese, protagonista durante la serata di ieri di uno spiacevole episodio di violenza. A scatenare l’aggressione subita da Salvatore, la pubblicazione dello stesso di una serie di foto sui social: obiettivo, denunciare alcuni comportamenti scorretti che troppo spesso si verificano, quale quello della sosta selvaggia in città.
 
Ecco il racconto di Salvatore –“presso la Piazzetta di San Sebastiano, Via Cucca (ex Poste) di Brusciano sono stato aggredito al volto (con un colpo di palmo di mano) dal proprietario di una macchina che sostava, in divieto palese, nella suddetta piazzetta.
 
Il motivo dell'aggressione? La pubblicazione di un paio di foto, con relativa denuncia di disservizio dei vigili urbani del Comune di Brusciano. Nella seconda e maldestra foto si può intuire il numero di targa del veicolo (anche se l'intento era quello di evidenziarne solo modello e grandezza).
 
Sarà solo quello ad aver scatenato la reazione? Oppure forse è stata la semplice risposta data dal sottoscritto all'atteggiamento intimidatorio del tizio? Difatti alla esclamazione "Tu chi sei per fare queste denunce?", la mia risposta era netta "sono un cittadino, ci sono regole, ora chiamo i vigili urbani!"
In conclusione: colpo ricevuto al volto, con prognosi di 2 giorni refertata e rilevamento dei carabinieri intervenuti sul posto!”

Salvatore ha raccontato quanto capitatogli per invitare tutti a denunciare quanto non va come dovrebbe –“Non abbiate paura, siamo una società di diritto ed i prepotenti non devono averla vinta”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore