San Paolo Bel Sito,  lettera minatoria a Don Fernando : " Semp a capa ta mozzan! "

Nicola Riccio

SAN PAOLO BEL SITO - " Spuorc, Ricuttar, Briacon , Munnezz ". Don Ferdando Russo non trova pace. Dopo esser passato agli onori della cronaca nazionale per il rifiuto pubblico all'inchino della Madonna del Rosario davanti alla villa di una famiglia legata alla camorra locale in occasione della processione, il prete diventa bersaglio di anonimi che nella giornata del 4 novembre scorso gli hanno fatto recapitare una lettera minatoria dai contenuti netti ed infamanti.

La reazione. Tutti ricordano la reazione all'inchino : il prete sanpaolese abbandonò la processione che terminò senza una guida.

Stavolta il sacerdote ha deciso di rendere pubblica la missiva tappezzando la cittadina retta dal Sindaco Cafarelli.

Ancora un atto di coraggio e di ribellione per Don Fernando che non ci sta e rigetta al mittente offese e minacce 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Nicola Riccio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore