Appalti e camorra: arrestato l'ex assessore regionale Sommese

Antonio Franzese

In manette noti politici del territorio. 69 arresti tra imprenditori, politici e professionisti

NAPOLI – Maxi operazione contro la camorra. Un terremoto giudiziario colpisce politici, professionisti, imprenditori in almeno una decina di comuni dell'area tra Napoli e Caserta. Sessantanove ordinanze di custodia cautelare in tutto. Le accuse di corruzione, turbativa d'asta e concorso esterno in associazione mafiosa.

In manette l’ex assessore regionale campano - attuale consigliere regionale Ncd - Pasquale Sommese, l’ex sindaco di Pompei Claudio D’Alessio, l’ex sindaco Pd di San Giorgio a Cremano Domenico Giorgiano, il sindaco di centrodestra di Aversa Enrico De Cristofaro, il direttore dell’Adisu Claudio Borrelli e la Soprintendente archeologica della Campania Adele Campanelli. E ancora l’ex sindaco di Casapulla Ferdinando Bosco, il sindaco di Riardo Domenico De Cristofaro, professori universitari, commercialisti, ingegneri e faccendieri.

Sono diciotto gli appalti irregolari accertati dalla Guardia di Finanza. Tra questi, l’appalto per il restauro di Villa Bruno a San Giorgio a Cremano, una delle rinomate ville vesuviane del cosiddetto «Miglio d’oro». A questa gara è dovuto il coinvolgimento dell’ex sindaco della città, Domenico Giorgiano. L’inchiesta è il seguito di quella che, un anno fa, portò all’arresto dell’imprenditore Alessandro Zagaria.

Tra gli appalti illegali anche quello per la ristrutturazione di due padiglioni della Mostra d’Oltremare; per la costruzione dell’impianto di cremazione del cimitero di Pompei, quello per la costruzione del museo archeologico di Alice, quello per la valorizzazione dell’area della Gaiola e della Villa di Pollione a Posillipo.                                                                   

Secondo l’accusa, Pasquale Sommese, ex assessore regionale, si impegnava a garantire fondi regionali. In cambio, otteneva denaro ovvero sostegno elettorale. Talvolta indicava espressamente il nome dell’imprenditore che avrebbe poi dovuto eseguire i lavori pubblici che egli stesso aveva fatto finanziare.

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net



Articoli correlati



Altro da questo autore



Martino Liquori
test 300x250
In Evidenza
test 300x250