Clan Amato-Pagano, divieto di dimora per il consigliere Bove

redazione-

MUGNANO – Accuse di associazione camorristica e divieto di dimora nella provincia di Napoli per il consigliere comunale di Mugnano.

Gennaro Bove, 44 anni, consigliere comunale, ha dichiarato di essere legato agli Amato-Pagano. Lui ha annunciato le sue dimissioni. Già in passato consigliere del civico consesso, Bove è attualmente esponente di opposizione: eletto, nella primavera del 2015, in una lista (Centro democratico) impegnata a sostenere il candidato centrista Aniello Piscopo. 

Ad intervenire, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, che hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione del divieto di dimora a Napoli e provincia emessa dal GIP di Napoli.  

Il consigliere comunale, sarebbe uno dei riferimenti della gestione delle estorsioni perpetrate a Mugnano ed avrebbe avuto contatti con imprenditori, commercianti ed esponenti delle amministrazioni locali.

In contemporanea, insieme a personale della Guardia di Finanza di Napoli, è stato eseguito un decreto di sequestro preventivo a carico di altri indagati al clan, con l’apposizione di sigilli a 18 immobili (appartamenti, ville e terreni tra Mugnano, Quarto e Melito) nonché di una società di costruzioni con sede legale a Giugliano, il tutto per un valore stimato circa 5.500.000 di euro.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore