Camorra, decisero la morte dei boss rivali: arrestati 4 capi clan dei Longobardi Beneduce e dei Del Bivio

Antonio Franzese

Tutti sono ritenuti responsabili con soggetti deceduti o non identificati del duplice omicidio di Domenico Sebastiano e Raffaele Bellofiore

POZZUOLI - Criminalita' organizzata. Nel 1997 quattro capiclan decisero la morte dei boss rivali. A finire in manette 2 capi del clan camorristico dei “Longobardi-Beneduce” e i 2 del gruppo camorristico “Del Bivio”.

Entrambi sono destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Napoli per omicidio aggravato da finalità mafiose ed eseguita dai Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli.

Tutti sono ritenuti responsabili con soggetti deceduti o non identificati del duplice omicidio di Domenico Sebastiano e Raffaele Bellofiore, capi del clan rivale dei “Sebastiano - Bellofiore”, commesso il 19 giugno 1997 nel “rione Toiano” di Pozzuoli per eliminare gli avversari e acquisire il completo controllo dei traffici illeciti nell’area flegrea.

Il gruppo di fuoco era formato da almeno 4 persone arrivate a bordo di un furgone rubato davanti a un bar della zona.

Il provvedimento si basa anche su dichiarazioni di collaboratori di giustizia che hanno militato in entrambe le consorterie, passando dai Sebastiano-Bellofiore ai Longobardi-Beneduce in ossequio alla logica del “transito imposto ai vinti”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net



Articoli correlati



Altro da questo autore



Martino Liquori
test 300x250
In Evidenza
test 300x250