Resta schiacciato dal suo tir: muore 51enne di San Vitaliano

Antonio Franzese

Forse aveva azionato male il freno a mano. Le parole del sindaco Falcone

SAN VITALIANO - Stava camminando tra il mezzo e il muro di cinta della strada, quando il camion lo ha schiacciato. E' morto così, Enzo Iaquinangelo, 51enne di San Vitaliano. L’incidente è avvenuto nel quartiere Sanità, sulle Rampe San Gennaro dei Poveri.

Secondo una prima ricostruzione del nucleo speciale infortunistica stradale della Polizia municipale di Napoli, il camionista Iaquinangelo, stava effettuando delle manovre a bordo del suo autocarro in una strada molto stretta come le Rampe di San Gennaro.  Il 51enne aveva fermato l’autocarro ed era sceso in strada per vedere quanto spazio di manovra avesse a disposizione. Mentre risaliva in cabina, l’autocarro si è spostato e l’uomo è rimasto schiacciato tra il muro perimetrale che delimita la carreggiata ed il tir stesso.

Il camionista, soccorso dal servizio di emergenza del 118, è morto durante il trasporto in ospedale. Accertamenti dei vigili urbani sono in corso sia per stabilire se l’autocarro poteva stare in quella strada e, soprattutto, perché si sia spostato.

«Esprimo la mia personale vicinanza e quella di tutta la comunità di San Vitaliano alla famiglia di Vincenzo Iaquinangelo, morto a Napoli schiacciato dal suo camion, cittadino di San Vitaliano.

Perdere la vita mentre si lavora, mentre si compie il proprio dovere di padre e cittadino che vuole arrivare a fine mese onestamente, è terribile. Resteremo vicini alla famiglia della vittima anche nei prossimi giorni, l'intera comunità non farà mancare appoggio morale in queste ore bruttissime». Queste le parole di Antonio Falcone, sindaco di San Vitaliano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Antonio Franzese >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Lombardi Immobiliare
test 300x250
In Evidenza
test 300x250