Marigliano, anche nella Commissione disciplinare ci sono i furbetti del cartellino.

Anita Capasso

MARIGLIANO - Clamoroso: anche nelle Commissione disciplinare, che dovrebbe decidere le sanzioni a carico dei dipendenti, ci sono indagati.

 I furbetti del cartellino di Marigliano saranno immediatamente sottoposti a sanzioni,  ma bisognerà rinnovare la commissione disciplinare.   Lo annuncia il sindaco Antonio Carpino ai microfoni di Quinta Colonna.

 Il primo cittadino, però,  ci tiene a precisare che l'indagine non investe il suo periodo amministrativo: "E' un'indagine risalente al 2014, io mi sono insediato un anno dopo".

Ma anche al momento della notifica della chiusura di indagini 7 dipendenti sono risultati assenti ingiustificati.  "Sono stati avviati subito i provvedimenti disciplinari nei loro riguardi" :  dichiara il sindaco - . 

Il comunicato della Procura, però,  parla di indagini condotte dal 2014 a febbraio 2018, ma il sindaco afferma  che non è così. Annuncia il pugno di ferro e di certo il "Sistema Marigliano"  è super attenzionato dalle forze dell'ordine.

Intervistato anche uno dei dipendenti comunali finiti nell'occhio del ciclone. E'  stato raggiunto nell'ufficio del  giudice di pace dove ciò che è rimbalzato subito agli occhi è lo stato di degrado in cui versano i documenti: chiunque potrebbe  entrare e trafugarli.   I documenti sono alla mercé di tutti e chiunque può farli sparire. Marigliano è un Comune recidivo in termini di sparizioni delle pratiche, soprattutto nel settore edilizio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore