Mercatini natalizi a scuola

Redazione

SANT'ANASTASIA - Il Mercatino di Natale è frutto di un progetto indirizzato agli alunni della scuola secondaria di primo grado. Gli allievi hanno creato addobbi natalizi usando metodologie e materiali diversi, sviluppando la creatività e la progettualità per  allestire una mostra - evento all’interno degli spazi scolastici che termina martedì 18/12/2018.

Le attività sono state coordinate dal gruppo d’arte (Prof.ssa Auricchio Giovanna –sostegno; Prof.ssa Guadagni Carmela - Arte e Immagine; Prof.ssa Polise Laura - Arte e Immagine), dai docenti di sostegno (Prof.ssa Maria Di Martino - Prof.ssa Annamaria Tufano), insieme ad altri docenti curricolari impegnati durante le proprie ore d'insegnamento.

E così dai laboratori di cucito, di mosaico, di scienze e di riciclo sono stati prodotti manufatti come scatole da regalo, ghirlande, centrotavola, decorazioni, fuoriporta augurali, angioletti, piccoli alberelli, spille, oggetti realizzati con la tecnica del mosaico, creme cosmetiche realizzate valorizzando prodotti tipici delle campagne anastasiane. 

La mostra di questo anno per la prima volta è stata arricchita da manufatti in ceramica, frutto di una nuova attività laboratoriale che ha avuto una ricaduta didattica notevole sia per l'entusiasmo suscitato sia per il potenziamento di abilità psicomotorie all'attenzione della didattica moderna.

Con il ricavato gli alunni contribuiscono a raccogliere fondi per supportare ed implementare i progetti e i bisogni interni dell'Istituto.

“Un aspetto significativo dell'attività laboratoriale consiste nell'acquisizione consapevole dell'importanza del lavoro di gruppo con la finalità di  sviluppare la capacità di accogliere, dialogare e collaborare con l’ altro attraverso atteggiamenti e regole universalmente condivise. La partecipazione di più persone – dicono le docenti del gruppo d’arte - tutte accomunate dall'obiettivo di portare a termine l'opera, fa in modo che il lavoro finito risulterà una sintesi in cui il lavoro del singolo cessa di esistere  per diventare il lavoro di tutti gli allievi che imparano facendo e tutti partecipano alla costruzione della conoscenza-esperienza tramite un fare attivo e operativo in cui gli apprendimenti sono scoperti, costruiti e rielaborati. Pertanto l'iniziativa persegue finalità formative ed educative quali la partecipazione alla gestione di un progetto complesso, il riconoscimento e il rispetto del ruolo di ciascuno all’interno del gruppo di lavoro, l'abitudine alla cooperazione, l'incremento della motivazione e del  senso di responsabilità. La realizzazione dei prodotti  rende ogni alunno parte attiva della comunità scolastica  che offre il proprio contributo artistico per migliorare lo spazio scuola”.

 “I ragazzi hanno realizzato manufatti veramente belli ed utili, cosa che consente loro di verificare concretamente il risultato, il prodotto del lavoro che è gratificante ed incoraggiante rispetto all'impegno che hanno profuso – dice l'assessore alla P.I. Bruno Beneduce – e questo è forse il metodo pedagogico più importante, perché abbelliscono il proprio spazio e ne diventano custodi e più consapevoli del loro essere sociale.”

 

“Ringrazio i docenti ed in special modo i ragazzi che, oltre ad acquisire nozioni e manualità – dice il sindaco Lello Abete - con il loro impegno ed i loro manufatti contribuiscono a creare momenti di aggregazione scuola famiglie, per vivere il Natale”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250