Ingrosso carni contiguo al clan Polverino: sequestrati 1.561.775,03

Redazione

MARANO - Sequestrati 1.561.775,03 euro dalle fiamme gialle, su un ordine del giudice per le indagini preliminari del tribunale ordinario di Napoli, Giovanna Cervo, ai  soci di una società operante nel settore del commercio all’ingrosso di carni.

  Le attività investigative hanno consentito di accertare che gli indagati, in concorso tra loro, disponevano di incassi e di crediti percepiti nel periodo in cui la società era sottoposta ad amministrazione giudiziaria , determinando un ammanco complessivo di liquidità pari ad euro 1.561.775,03, che sottraevano dal patrimonio della società.

 

 Le somme sequestrate sono il profitto dei reati di infedeltà patrimoniale e di estensione delle qualifiche soggettive contestati agli indagati , tra cui figura anche il rappresentante legale, che servivano per agevolare gli interessi del  clan Polverino. 

Il  clan, infatti, creava le provviste di denaro utili per il sostentamento dei detenuti e delle rispettive famiglie degli associati, così da garantire la sopravvivenza del sodalizio egemone sul territorio di Marano e delle zone limitrofe.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore