San Vitaliano, rifiuti incendiati e scaricati: Polizia Locale scova i responsabili. Utilizzati camion e auto battistrada

Nicola Riccio

Ecco tutta l’operazione della Polizia Locale che ha stanato gli autori dello sversamento di due cumuli di rifiuti bruciati... in attesa di scoprire i responsabili di un 3° cumulo individuato

SAN VITALIANO - Su imput dell'Amministrazione Raimo, gli uomini guidati dal Comandante Cirillo hanno in quest'ultimo periodo intensificato i controlli sul territorio, consentendo l'identificazione di molte persone resesi responsabili dell'abbandono di rifiuti di ogni genere: molti sono stati contravvenzionati con sanzione di € 500 ed oltre, alcuni sono stati denunziati all'A.G. territorialmente competente, subendone le conseguenze anche con sequestro dei veicoli utilizzati.

Nel caso specifico, allo scopo di individuare il mezzo e le persone che hanno trasportato rifiuti già completamente bruciati, i cui cumuli sono stati nei giorni scorsi individuati nella zona dei Regi Lagni sanvitalianesi, sono state visionate le immagini riprese dalle telecamere installate lungo via Ponte delle Tavole, di proprietà dell’Ente e non.

L'altra mattina la svolta al termine di un'indagine complessa, partita anche attraverso indizi e volantini pubblicitari bruciacchiati rinvenuti tra i rifiuti, nonché con la sovrapposizione di immagini e riprese di più telecamere: tutto ciò ha consentito di individuare il veicolo che ha trasportato i rifiuti, il tipo e il percorso che è stato effettuato, nonché il momento del passaggio dello stesso sulla predetta via.

Un'azione ad ampio raggio che ha portato anche all'individuazione dell'azienda da cui sono stati prelevati i rifiuti. Lo sversamento è avvenuto tra le ore 17,52 e le 18,08, ora in cui è stato individuato il passaggio del veicolo. Trattasi di un camion tre assi con cassone ribaltabile tipo Iveco 480 Turbo Star che si vede transitare in via Ponte delle Tavole alle ore 17,52: dello stesso, si è accertata l'identità dell'intestatario, risultato essere una società con sede in Napoli, ma in uso a persona di un comune limitrofo.

Il camion nel suo percorso era preceduto da altra autovettura con due persone a bordo: si vede tale autovettura, attraverso le registrazioni, entrare ed uscire da via Ponte delle Tavole, anticipando di pochi secondi il camion che nell'andata preferisce attendere più di cinque minuti in sosta all'altezza del deposito comunale presente all'inizio di via Ponte delle Tavole, per poi proseguire verso il luogo dove ha poi sversato i rifiuti, dopo (verosimilmente) aver ricevuto il via libera dagli occupanti l’auto che lo procedeva.

Chiuso questo caso, il Comando della Polizia Locale è sulle tracce dei responsabili che hanno sversato il 3° cumulo bruciato di rifiuti, scaricato nella stessa area ma, stavolta, nel Comune di Marigliano. Sarà la stessa mano ?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Nicola Riccio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore