Griffe false e lavoro nero: sequestro di 2,5 milioni di articoli e 300 kg di rifiuti speciali.

Redazione

CASORIA – ACERRA - Sequestrati due opifici abusivi a  Casoria e ad Acerra. In particolare, la compagnia di Casalnuovo di Napoli ha effettuato un blitz in  un prefabbricato di 60 mq sito in Casoria, nel quale è stato trovato un opificio, completamente abusivo, minuziosamente adibito e attrezzato per la produzione di calzature recanti note griffe contraffatte.

Nel locale erano presenti diversi macchinari per la produzione di scarpe, accessori vari e prodotti finiti, di marchi industriali per i quali il responsabile non è stato in grado di esibire alcuna documentazione che ne attestasse la legittima detenzione e sfruttamento economico. Sono stati trovati anche  punzoni e cliché per l’illecita riproduzione delle griffe. 

Alla fine dell’operazione sono stati  sequestrati 11 macchinari industriali e oltre 2 milioni e mezzo di accessori e articoli contraffatti e  denunciato il responsabile per le violazioni in materia di contraffazione marchi..

Durante un altro intervento, in un opificio di Acerra, che produceva calzature, gestita da un uomo  di nazionalità cinese è stata riscontrata la presenza di 2 lavoratori in nero. Inoltre, nell’opificio, sono stati trovati  kg 300 di rifiuti e scarti della lavorazione, in quantità superiore ai limiti previsti dal Codice dell’Ambiente ed in maniera non conforme alle vigenti disposizioni.

Le fiamme gialle hanno  sequestrato il locale e  i rifiuti ed hanno denunciato l’uomo per  gestione illecita di rifiuti alla Procura della Repubblica di Nola.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore