Scisciano, rubano acqua al Comune per irrigare i loro campi: denunciati padre e figlio

Anita Capasso

Bollette stratosferiche al Comune

SCISCIANO - Bollette d'acqua esose al palazzo di città, troppo esose, tanto da destare forti sospetti tra gli addetti. Scattano i controlli. Troppi i metri cubi d'acqua consumati che hanno fatto pensare che ci fossero dei ladri  collegati sulla rete idrica pubblica .

  La Gori, chiamata dalle forze dell’ordine,  immediatamente si è messa sulle tracce dei ladri , individuandoli. La svolta è avvenuta su un terreno in via Cesare Battisti,  dove è emerso che i ladri d'acqua si erano collegati ad una fontanella pubblica e irrigavano il proprio campo.

Sull' accaduto hanno indagato, scoprendo i colpevoli,   i carabinieri  forestali, al comando di Alessandro Cavallo,  in concerto con la polizia locale di Scisciano, agli ordini della comandante  Vittoria Russo,  distaccata a Scisciano dal comando di Marigliano.

Per il furto di acqua sono stati denunciati un 75 enne e il figlio di 59 anni, di San Vitaliano, già noti alle forze dell’ordine, che si erano attaccati a una fontanella  comunale, dismessa da circa due anni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250