Abusi edilizi, sequestrato un intero quartiere: 26 case per un valore 7,5 milioni di euro.

Redazione

VOLLA - Questa mattina  a Volla i carabinieri di Torre del Greco ha dato esecuzione a 2 decreti di sequestro emessi dal GIP presso il Tribunale di Nola su richiesta della Procura della Repubblica di Nola che ha coordinato l'intera attività investigativa svolta dai carabinieri  di Volla.

I militari hanno sequestrato  36 case (23 appartamenti e 13 villette) per un valore commerciale complessivo pari a circa 7.5 milioni di euro.

Il reato contestato ai vari proprietari-committenti, progettisti e responsabili delle imprese esecutrici dei lavori è di avere realizzato immobili a destinazione abitativa in totale difformità dei permessi di costruire rilasciati e in violazione della normativa urbanistica.

Nello specifico, l'attività di indagine ha permesso di riscontrare che numerose pratiche edilizie non risultavano conformi alla normativa urbanistica: a fronte di permessi per costruire regolarmente rilasciati per realizzare complessi immobiliari con destinazione non residenziale (centri medici, parcheggi, servizi scolastici, ecc) -come prescritto dalla normativa perché immobili ricadenti in zona "F"- con successiva SCIA in sanatoria si è proceduto al cambio di destinazione d'uso in abitativo/residenziale.

Gli interventi edilizi hanno, dunque, comportato una trasformazione urbanistica del territorio comunale funzionale ad un permanente utilizzo dell'area a fini residenziali in totale contrasto con la destinazione a servizi di interesse pubblico impressa dallo strumento urbanistico.

I complessi immobiliari posti sotto sequestro preventivo sono ubicati in Via San Giorgio e Via Famiglietti.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore