Marigliano, il caso della terapia del dolore mancata arriva in Regione

Anita Capasso

MARIGLIANO - ll caso del mancato riscontro alla richiesta di terapia del dolore da parte di un malato terminale mariglianese finisce all'attenzione dell'assessorato alla Sanita' e del presidente della Regione Campania,Vincenzo De Luca .

A sollevarlo è stato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che chiede l'immediato intervento delle autorita' in merito alla vicenda. Borrelli, dopo l' ordine del giorno sollecitato in consiglio comunale dal consigliere dei Verdi, Saverio Lo Sapio, che ha denunciato il caso di un 63enne del luogo, malato terminale, che in data 9 maggio fece richiesta agli sportelli ASL di Somma Vesuviana per accedere alla terapia del dolore, si e' mobilitato .

Una richiesta che a tutt'oggi non ha trovato riscontro mentre le condizioni della persona in questione, a cui e' stata data un'aspettativa di vita di meno di un mese, si sono aggravate . Una denuncia che ha praticamente fatto emergere altri numerosi casi del genere da parte di persone che hanno trovato la spinta giusta per portare allo scoperto le proprie vicende personali.

Un signore ha riferito al consigliere Lo Sapio che addirittura la terapia del dolore, per un proprio congiunto malato di cancro, è arrivata dopo la morte. Denunce che fanno raggelare. Adesso pero' la Regione Campania e' chiamata dal consigliere regionale dei Verdi, Borrelli, a fare una verifica per quantificare il numero di persone che hanno fatto richiesta di terapia del dolore da gennaio e quante ne hanno effettivamente avuto accesso. 



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore