Marigliano, pugno di ferro contro prostituzione e abusivismo

Anita Capasso

MARIGLIANO - Pugno di ferro contro  il reato di prostituzione e contro l’abusivismo.  I vigili urbani,  coordinati dal maggiore Emiliano Nacar,  dichiarano guerra al meretricio, alle affissioni abusive,  agli abusi edilizi e all’ occupazione di suolo pubblico.

Dopo le operazioni contro la prostituzione avviata dai carabinieri della stazione di Marigliano, i controlli della polizia locale, grazie ai nuovi agenti, hanno portato a quota  mille le sanzioni elevate ai frequentatori delle prostitute per arginare un fenomeno che va avanti da anni sulle strade cittadine.

L' impennata dei controlli è stata avviata a 360 gradi.  Con l' impiego del  personale stagionale,  il comandante Emiliano Nacar dichiara che si punta a ripristinare la legalità su tutto il  territorio, non solo nel centro cittadino, ma anche nelle periferie, nelle frazioni e nel quartiere di Pontecitra.

La fase due dei controlli si incentrerà  sul   conferimento irregolare dei rifiuti,  le  affissioni  e le tabelle abusive, e l’occupazione di suolo pubblico. Non si faranno sconti, ma si andrà avanti imperterriti.

Controlli anche in via Paolo Tosti, su numerose denunce di cittadini, per  uno spazio chiuso  con catena, forse in modo abusivo,  e in  altre  zone volti a contrastare l'abusivismo edilizio con multe e abbattimenti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Angelo Bruscino
test 300x250
In Evidenza
test 300x250