Marigliano, allarme fumo tossico al parco Monica

Anita Capasso

--- VIDEO ---

MARIGLIANO - Lezzi nauseabondi, fumo tossico,  aria irrespirabile da togliere il respiro  e far bruciare lo stomaco.  È  accaduto sabato sera, nei pressi del parco Monica di corso Umberto I. Erano tra le ore  22:00 e le 23:30 quando la puzza acre di materie plastiche bruciate ha praticamente appestato i residenti.

E' una situazione che capita spesso di sera, quando il cielo è nuvoloso,  che la gente attribuiva ai continui roghi che si verificano in terra dei fuochi.  Una volta fuori però  si sono resi conto che la colonna di fumo  proveniva da una ciminiera che dovrebbe essere dismessa dell'ex pastificio Del Gaudio di corso Umberto I.

Ad essere maggiormente colpiti dall'inquinamento causato dalla selvaggia combustione sono  state le famiglie residenti agli ultimi piani del parco: 7° e 8°  piano. Immediato è scattato l'allarme ai carabinieri e ai vigili del fuoco.

La  gente, comunque,  ha registrato un filmato che vale più di ogni testimonianza.  Un gruppo di coraggiosi residenti armati di secchi  d'acqua poi è entrato anche all'interno del vecchio opificio.  Davanti ai loro occhi si è presentato  un drammatico scenario.

La  fornace  era ardente e a bruciare erano  materie plastiche e nello specifico polistirolo (altamente cancerogeno se bruciato). È  stato  avvisato  anche il sindaco che ha promesso di allertare vigili e  carabinieri forestali.

Sono sul piede di guerra i residenti :  "Non è possibile che nel 2019 ci siano ancora persone che fingono di non sapere il danno enorme che arrecano alla salute di tutti noi. Basta roghi e attentati alla salute".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore