Marigliano, ci ha lasciato Bernardo Matrisciano: il ricordo della Mariglianese

Antonio Credendino

MARIGLIANO – La scomparsa del Direttore Sportivo Bernardo Matrisciano  riporta la nostra mente  indietro nel tempo. I ricordi ci appaiono vividi, indelebili. Soprattutto in chi come me, insieme a lui , ha percorso un tratto di vita sportiva nell’attuale  Mariglianese.

Lo voglio  ricordare con questa breve intervista già pubblicata, concessa  in occasione del suo primo incarico nella Mariglianese di Antonio Abete  come Responsabile del settore giovanile, prima di ricoprire l’attuale carica di Direttore Sportivo.

 
Bernardo Matrisciano è stato lo storico calciatore ed allenatore di Marigliano della Mariglianese degli anni ’80, con un bagaglio di  competenza ed esperienza, uniche; uomo mite, semplice  e di poche parole, ma concrete.

Chi è stato Matrisciano calciatore:

“Sono nato difensore, cresciuto tra le mura tufacee del “Santa Maria delle Grazie”, sin dagli anni ‘70 . E  per dieci anni ho indossato la casacca mariglianese, durante i quali vincemmo due campionati.  Ho militato poi nel Saviano, nella Bruscianese, nel Sant’Anastasia e nel Lauro: sono le altre squadre in cui ho giocato campionati importanti a quell’epoca”.

Da allenatore è rimasto a Marigliano?


“ Anche da allenatore della Mariglianese ci siamo pregiati di due vittorie di campionati di seconda e prima categoria. Dal 91’ in poi ho guidato il Castel Volturno, la Palmese, il Lauro, il Sant’Anastasia, il Mariglianella, il Mugnano, il Cicciano e il San Vitaliano. Da qualche anno  a Marigliano, inoltre,  abbiamo creato una virtuosa Società calcistica intitolata “Progetto Giovani” in memoria di un nostro amico: Antonio Devastato”.

Adesso quali sono im suoi progetti da grande:

“Ho ricevuto questo incarico della Mariglianese grazie alla fiducia del presidente Antonio Abete come responsabile del settore giovanile, sono entusiasta di questo incarico. Lavorare per questa Mariglianese mi inorgoglisce. Mi impegnerò con tutte le mie forze affinché possa venir fuori una grande realtà calcistica giovanile. Ringrazio la Mariglianese per avermi dato questa opportunità, ripagherò con passione e lavoro la fiducia”.

 E tutta la Mariglianese, e lo sport in generale, ti sarà grato per l’impegno, la passione e la competenza messi in campo in tutti questi anni a disposizione  non solo del calcio, ma della cultura dello sport nella città di Marigliano. Addio Bernardo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore