Marigliano brucia a ripetizione: nuovi incendi

Anita Capasso

MARIGLIANO  - La terra dei fuochi brucia a ripetizione nell'arco della giornata. E' stato un giovedì nero ieri. Verso le 13 diversi focolai di roghi sono stati appiccati in via Ponte dei Cani. In serata l'inferno si è scatenato nella periferia di Boscofangone.

A dare l'allarme è stato  Massimiliano Russo, vigilantes e volontario del  GRE (Gruppo di Ricerca Ecologico) che ha  allertato l'associazione  Salamandra e la Polizia Locale. Nel frattempo con mezzi di fortuna si  provvedeva al contenimento dei focolai.

Successivamente l'associazione  Salamandra e' intervenuta anche per un principio d' incendio sul lagno Frezza.

I Volontari insieme agli agenti hanno effettuato giri di perlustrazione rinvenendo un terzo rogo, anch esso estinto sul nascere.

Il volontario  del GRE, Massimiliano Russo, dotato anche di dash cam live, sulle proprie auto, prontamente ha segnalato a Via Vecchia del Bosco, un rogo in aperta campagna. Sono stati dati alle fiamme   contenitori di plexiglass, usati in agricoltura. Intanto in attesa dei soccorsi  gli agenti, diretti da Emiliano Nacar,  insieme al  volontario, con dei rami di alberi, hanno cercato di circoscrivere  il rogo. Per fortuna è sopraggiunta la Salamandra.

Sempre in serata e' andata in fiamme  anche la collina della cinta preappenninica di Cancello. Le fiamme si sono spinte fino a Polvica. Il rogo, sicuramente di matrice dolosa, e' stato appiccato a  Sant’Angelo, località Palombara, a San Felice a Cancello e si e' propagato  sul versante di Polvica. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore