Marigliano, incrociano le braccia gli ex Lsu addetti alle pulizie delle scuole

Anita Capasso

MARIGLIANO - Da oltre 4 mesi senza stipendio. Incrociano le braccia gli ex Lsu passati nelle squadre di pulizia delle scuole del territorio. Chiedono che gli venga  garantito il salario spettante per le prestazioni lavorative effettuate.

Finora le richiesta sono rimaste lettera morta. La società Manital di cui sono dipendenti non li ha pagati. La misura è colma. Si passa alla protesta.

 "Cari colleghi, Sindaci, Dirigenti scolastici, insegnanti, collaboratori  scolastici, genitori degli alunni, è chi più ne ha più ne metta, quelli che vi   scrivono sono gli ex lavoratori socialmente utili impegnati nelle attività  di pulizie presso gli istituti scolastici della Campania, solo per  informarvi , che lavorativamente siamo giunti all'estremo  dell'esasperazione, ormai i mesi che non ci pagano non si contano  più, (luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre è quasi finito ,  senza 14° ed è maturata anche la 13cesima ) basti pensare che  mancano pochi giorni al NATALE".

  I lavoratori  vedono calpestata la propria dignità .  Si sentono  abbandonati e non sanno più a chi rivolgersi.  Fanno l'ennesimo appello alle istituzioni tutte,  nessuno escluso.  La richiesta:"AIUTATECI prima che sia troppo tardi".

Da domani è  probabile che potrebbero verificarsi delle agitazione nei plessi scolastici. Chiedono di essere capiti per quanto si sta per  verificare. "Saranno giorni delicati, purtroppo non per colpa nostra , abbiamo sempre fatto un discorso prima da genitori e poi da  lavoratori, avendo anche noi figli nelle scuole".  "Ora BASTA”.

Foto di archivio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore