Marigliano, scempio sul canale di via Sentino

Anita Capasso

MARIGLIANO - Scempio  sul canale di via  Sentino.  Vergogna senza limiti. Smaltiti illegalmente decine di metri cubi di   scarti edili. Il letto del lagnolo che costeggia la strada  è ostruito da pietre  e rifiuti da demolizione che impediscono il deflusso dell’acqua. 

 Calcinacci, mattoni misti a rifiuti di altro genere sono stati sversati dagli eco criminali nel canale.  Ecco che fine fanno i rifiuti che andrebbero tracciati, caratterizzati  e  smaltiti dai cantieri in discariche  autorizzate .  Un certo tipo di  cemento  senza scrupoli , però,  non solo  in città   fa man bassa degli spazi verdi edificando, ma  inquina a go go.  

Benvenuti  nella terra dove nessuno vede e nessuno sente e dove chi professa la denuncia viene messo alla berlina. Gli scarti provenienti da qualche edificio demolito sono stati scaricati selvaggiamente  nel verde della campagna, tra piantumazione di patate e piantagioni di albicocche. Insomma un vero e proprio scempio ambientale,  di quelli che mettono in ginocchio il paesaggio e l’ambiente.

 Alle prossime piogge il lagnolo rischia di esondare danneggiando le coltivazioni  e generando danni. Chi ci deve salvaguardare da queste discariche a cielo aperto? Il canale di via Sentino versa nel degrado e nell’abbandono più totale.

La storia e l’ambiente non ammettono più chiacchiere e ritardi. La strada è percorsa da centinaia di persone tra contadini e  atleti che praticano footing in plein air. Ieri,  nonostante i divieti,  gli incivili  avevano  anche dato  alle fiamme le sterpaglie e i rovi nell’indifferenza generale. Ecco la città dopo il lockdown.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore