Brusciano, da due giorni è papà : muore stroncato da un infarto

Anita Capasso

BRUSCIANO - Muore stroncato da un infarto giovane barista. Aveva trent' anni ed era diventato papà da appena 2 giorni. Se n' è andato via all' improvviso.  Era stato barista anche nel bar di  Silvestro, a Mariglianella , ed era di un' educazione straordinaria.

Lo conoscevano tutti e ne apprezzavano l' umanità. Fabio Terlizzi era una persona buona e disponibile. A Brusciano, sua cittadina,  la notizia della  dipartita ,avvenuta nella notte, è stata sconvolgente.  Le normative anticovid non consentiranno ai suoi amici e conoscenti di rendergli l' ultimo saluto. 

Don Salvatore Purcaro per  nome di tutta la comunità  esprime cordoglio ai familiari: “Fabio, nei suoi pochi anni, é stato un guizzo di luce, un riflesso del bagliore eterno attraverso quella sensibilità e delicatezza che in queste ore tutti gli riconosciamo, avendone apprezzato il rispetto e l’educazione che l’hanno contraddistinto. Mi unisco alla sua amata moglie per la quale il travaglio si apre per questo nuovo parto: anche Fabio é generato alla luce del Paradiso”.

 Fabio non sarà portato in chiesa.  "Oggi 6 giugno alle ore 15:00 presso il cimitero di Brusciano, dichiara don Salvatore, come ci impongono le norme sulla sicurezza per arginare il contagio da Covid-19, lo immergeremo con la preghiera e la benedizione nella  luce del Signore Risorto. Non possiamo in questa fase, come é noto, recarci in Chiesa per le esequie che restano vietare in luogo chiuso. É comprensibile, perché nessun luogo chiuso potrebbe mai contenere il numero enorme di persone che mosse dall’affetto e dalla stima si recheranno a manifestare la gratitudine per quello che Fabio ha rappresentato per il nostro Paese"

"Una  tragedia nella tragedia - afferma don Salvatore Purcaro-  di questo periodo che ci chiede di astenerci dagli abbracci e dalle condoglianze. Chiedo a tutti la responsabilità e la prudenza nell’evitare assembramenti: é per la nostra salute. Domani celebreremo la vita e anche il rispetto delle regole di questo periodo é un modo per omaggiare un ragazzo che ha saputo brillare per educazione e rispetto di tutti" .

 Il parroco è straziato  e invoca lo Spirito Santo per sostenere la famiglia e quanti lo amavano  in questo difficile passaggio dalle braccia terrene a  quelle di Dio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore