Marigliano, Pontecitra: vende l' alloggio nella 219 ma stalkerizza i nuovi proprietari

Anita Capasso

MARIGLIANO - Aveva venduto la casa popolare  in cui abitava 15 anni prima e adesso però è ritornato sul posto mettendo appunto delle azioni di disturbo contro i nuovi occupanti.

Dalle indagini è emerso che in realtà la persona in questione è un tossicodipendente che di fatto non aveva mai abbandonato l'aria circostante la casa che aveva ceduto. Anzi ha incominciato a dare fastidio a tutto il vicinato.

La situazione è diventata talmente insostenibile  che è stata allertata  la polizia locale.  Sul posto sono arrivati gli uomini della pm,  al comando del maggiore Emiliano Nacar,  che hanno scoperto i retroscena della vicenda. Dalle indagini è  emerso che di fatto  il giovane non aveva mai abbandonato il quartiere . 

Viveva girovagando da nomade nei giardinetti. E non solo : è risultato essere un tossicodipendente abituale.  Immediatamente sono stati allertati i servizi sociali per far scattare tutte le procedure del caso.

Le verifiche eseguite hanno portato alla luce che 15 anni prima aveva venduto l'alloggio comunale  di cui era assegnatario effettuando  una compravendita illegale dell'immobile. Un meccanismo che qui è stato prassi nei decenni scorsi e che qualche volta si tenta di fare ancora oggi. 

Su 502 abitazioni assegnate nel post terremoto,  260 sono occupati dai residenti assegnatari mentre gli altri 242 allo stato risultano occupati senza titolo. E' questo quanto emerso dal censimento effettuato in questi giorni dalla polizia locale . Una situazione che andrebbe assolutamente sanata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore