Covid a Marigliano: noi informiamo non smentiamo

Anita Capasso

Nell'ultimo aggiornamento i nuovi positivi sono 8. I casi attivi in città sono 85, mentre i nuovi guariti sono 19.

MARIGLIANO - Il Covid purtroppo si è diffuso a Marigliano obbligando alla chiusura delle scuole.  La stampa, dunque, non allarma, ma informa. La Regione non sbaglia: Marigliano è in zona rossa.  La politica invece confonde e si smentisce.

 Il sindaco Giuseppe Jossa  rende pubblica la nota dell' Asl: "Dall’analisi dei dati epidemiologici per setting di interesse pandemico (scuole e ambienti chiusi) sono emersi alla scuola Pacinotti : 2 setting 5 positivi, alla scuola  Aliperti 2 setting 5  positivi,  alla scuola Settembrini 2 setting  4 positivi.

Considerato che la percentuale di ogni setting è superiore alle percentuali comunali in osservanza a quanto dettato dalla circolare in oggetto si ritiene a tutela della salute pubblica di disporre la sospensione dell’attività in presenza per i plessi succitati per giorni 14.

 Trattandosi di 3 scuole la gravità di estensione del fenomeno nell’ambito del setting è da considerarsi in fascia rossa e con la previsione della chiusura per tutte le scuole comunali per 14 giorni.  Altresì si consideri che in altri 4 plessi scolastici è presente un solo setting".

Si è disposta pertanto la sospensione dell’attività didattica in presenza presso tutti gli istituti scolastici pubblici e privati dal giorno 17 febbraio al 27 febbraio.

Dunque chi allarma ? Per dovere di verità e rispetto verso chi svolge questo lavoro con abnegazione e sacrificio va precisato che le notizie da noi divulgate vengono vagliate attentamente e documentate con dati alla mano.

 Vengono interpellate anche le autorità e qualora tacciono non possiamo imbavagliare la voce dell' opinione pubblica, supportata da dati e da legittime istanze. Questa volta siamo noi che diciamo basta ad illazioni e offese. Basta! Dalla politica ci aspettiamo risposte,  non dirette per mantenere equilibri che mandano sul patibolo la stampa.

Abbiamo visto giusto, tuttavia avremmo voluto tanto sbagliare per la gioia di tutti, dei negazionisti, dei fautori del tutto aperto e in particolare delle scuole  dove chi non ha contatti a rischio e che non si assembra deve trascorrere 5 ore e passa in 20 metri quadrati alla mercé di chi fuori si dà  alla pazza gioia. Come si spiegano se no questi contagi tra i bambini ?

Il virus muta, lo dicono gli esperti che invitano alla massima prudenza in vista dei vaccini. Stare tutti insieme in piazza è una scelta. Obbligare a stare in classe chi non si assembra con chi invece agisce in modo superficiale non può essere un obbligo.

Nell'ultimo aggiornamento i nuovi positivi sono 8. I casi attivi in città sono 85, mentre i nuovi guariti sono 19.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250