Teresa Fornaro l'unica scienziata italiana del progetto Perseverance, rover della Nasa atterrato su Marte

Paolo Isa

La scienziata è napoletana, originaria di Brusciano, ricercatrice all’Osservatorio di Arcetri dell’Inaf (l’Istituto nazionale di astrofisica) a Firenze.

Teresa Fornaro , l’unica scienziata italiana che fa parte del progetto Perseverance, il rover della Nasa atterrato su Marte.

 

La scienziata è napoletana, originaria di Brusciano,  ricercatrice all’Osservatorio di Arcetri dell’Inaf (l’Istituto nazionale di astrofisica) a Firenze.

 

 La scienziata è tra i 13 participating scientists che hanno preso parte alla missione, unica italiana.  Laureata in Chimica (triennale e specialistica) nel capoluogo campano, per poi conseguire un dottorato all'Università Normale di Pisa.

 Dopo il dottorato, Teresa Fornaro ha collaborato con l'Osservatorio di Arcetri dell'Inaf (l'Istituto nazionale di astrofisica) a Firenze, per poi ottenere un postdoctoral research fellow al Geophysical Laboratory del Carnegie Institution for Science di Washington, la capitale degli Stati Uniti d'America. La scienziata è tornata in Italia soltanto di recente, nel 2019, dopo essere stata assunta a tempo indeterminato dall'Inaf, ancora all'Osservatorio Astrofisico di Arcetri a Firenze.

Il rover Perseverance è  atterrato su Marte dopo 7 mesi (il rover è partito per la missione nel giugno del 2020), Teresa Fornaro ha ricevuto le congratulazioni del Sindaco di Brusciano Peppe Montanile:  "Perseverance è su Marte. Fra le scienziate in prima linea c'è la nostra Teresa Fornaro, ricercatrice all’Inaf di Firenze, nativa di Brusciano, unica italiana tra i 13 participating scientist della missione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Paolo Isa >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM Service Mercedes Benz Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250