Marigliano, mamme contro la riapertura alla Elia Aliperti

Redazione

MARIGLIANO - "La salute dei nostri figli prima di tutto. Basta quarantene e chiusure domiciliari. Fateci concludere questo mese in  dad".

Protestano le mamme dei ragazzi della scuola media Elia Aliperti. Presidiano il piazzale della scuola.  Temono per lo stato d' incolumità dei propri figli.

 Al rientro dopo Pasqua i  rischi per i casi di contagio hanno generato incertezze e ansie per i propri nuclei familiari. La platea studentesca non è sicura e porta il virus a scuola. E' proprio questo quello che si è verificato nella maggior parte delle scuole cittadine  e che ha imposto lo stop delle lezioni.

 I ragazzi sono reduci da quarantene coatte e da chiusure nelle  proprie stanze con mascherine e con l' ansia si infettare i propri familiari. Ora si riapre dopo il 1 maggio . Non ne possono più le famiglie degli apri, chiudi e apri. Hanno chiesto un incontro con il preside Luigi Amato che con molto garbo ha accolto i genitori. La dirigenza però non ha potere .

Le mamme si rivolgono al tribunale dei diritti del bambino. In prima linea proprio le mamme che hanno avuto i figli in quarantena. La protesta ora punta al palazzo di Città. Chiedono un incontro con il sindaco Giuseppe Jossa.

 " Si organizzi la scuola sicura per settembre , adesso basta pericoli e ansie. Proseguiamo in dad. Ci rivolgeremo ai garanti dei bambini per i danni delle quarantene ".
Foto di archivio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Napoli Club Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250