Comune Napoli, Commissione Welfare: aggiornamento su attività per minori e anziani e bonus affitti 2019

Paolo Isa

foto- Presidente Commissione Welfare Maria Caniglia

Con la partecipazione dell’assessora al Welfare Donatella Chiodo e le responsabili dei servizi del Welfare, la commissione presieduta da Maria Caniglia ha fatto il punto oggi sui servizi per minori e anziani e ha preso visione della piattaforma informatica che consentirà il completamento delle procedure per il pagamento dei contributi all’affitto per l’anno 2019. 

 Partiranno oggi stesso, ha spiegato Felice Balsamo dello staff del Sindaco, le prime 1.000 email per coloro che hanno diritto a ricevere il bonus affitti per il 2019 (contributi al canone di locazione di cui all'art. 11 della L. 431/98), inseriti nella graduatoria regionale. Per il 20 giugno, tutte le email saranno partite, seguite da sms nel caso che la posta elettronica non andasse a buon fine.  Si tratta, ha spiegato l’assessora Donatella Chiodo, di ricontattare 7.452 persone inserite nella graduatoria regionale, che comprende circa 11.000 beneficiari, che devono completare la documentazione (circa 2.500 utenti) o inviare i documenti necessari per ricevere il contributo, finora erogato concretamente solo a una piccola parte. L’attività di ricezione della documentazione, ha spiegato Felice Balsamo, è stata completamente dematerializzata: i moduli si potranno compilare online, e i documenti potranno essere direttamente caricati sulla piattaforma. Si eviteranno così tutte le problematiche che finora hanno impedito l’erogazione dei fondi, a partire, ad esempio, dagli errori nella compilazione, a mano, del codice Iban. L’assessora Chiodo ha confermato che saranno fornite alla commissione le statistiche che, grazie al nuovo sistema informatico, saranno disponibili giorno per giorno. 

  

Le attività estive per anziani e minori sono state poi l’oggetto degli aggiornamenti forniti alla commissione dalla dirigente del servizio Politiche per l'infanzia e l'adolescenza, Barbara Trupiano, e dalla responsabile dell’area Welfare e dirigente del servizio Politiche di inclusione sociale Natàlia D’Esposito. 

 Entrambi i settori di intervento hanno risentito dell’emergenza Covid che, per i minori, ha comportato la cancellazione dei campi estivi residenziali per l’indisponibilità delle strutture ricettive, chiuse per molti mesi, e, per quanto riguarda gli anziani, una sensibile diminuzione della domanda a causa soprattutto della paura dei contagi. 

  

Sono invece già cominciate ieri le attività per i minori presso i centri diurni autorizzati, altre partiranno la prossima settimana, ha spiegato Barbara Trupiano. Per tre settimane i circa 1.300 minori appartenenti a famiglie in condizione di bisogno parteciperanno a gite nei parchi cittadini e anche fuori città, visiteranno fattorie didattiche e andranno in piscina, visiteranno luoghi della città svolgeranno attività socio educative in sede presso i Centri. Per rispettare le prescrizioni anti Covid, ha concluso Trupiano, abbiamo dovuto diversificare ancora di più le attività che saranno svolte in piccoli gruppi. 

  

Per gli anziani, ha spiegato D’Esposito, la programmazione resta fluida, a causa delle preoccupazioni per il contagio, e si risponde alle richieste che comunque pervengono; una RSA, ad esempio, ha chiesto di accompagnare al mare 9 anziani, disabili psichici, per alcuni giorni alla settimana. Con Napoli Servizi abbiamo fatto una riunione per programmare l’assistenza ai ragazzi disabili, mentre nei centri anziani gestiti dal Comune, come Villa Signoriello, comunque organizzeremo attività, seppure con numeri piccoli. 

  

Sul problema di Villa Nestore, su cui la presidente Maria Caniglia ha chiesto informazioni sulla scorta di una nota inviata da un rappresentante degli anziani che la frequentano, D’Esposito ha assicurato che interesserà Napoli Servizi perché possa garantire l’apertura del centro almeno fino alle 16.00, mentre, sul problema segnalato dal consigliere Vincenzo Moretto (Misto – Lega Napoli Salvini) dell’irraggiungibilità telefonica dell’ufficio che si occupa dei contrassegni per la sosta dei disabili, ha garantito che saranno fatte delle verifiche. 

  

   

Fortemente sollecitata, da parte della presidente Caniglia, infine, una iniziativa rivolta ai tanti anziani che in agosto restano soli in città. Si potrebbe mettere a disposizione un’area del sito comunale per raccogliere le loro richieste, o, in alternativa, chiedere ai centri di servizi sociali territoriali di veicolarle, per offrire loro attività che allevino la solitudine dei mesi estivi. 

  

    

In un prossimo appuntamento, ha comunicato la presidente Caniglia concludendo la riunione, la commissione Welfare farà il punto con l’assessora e i servizi dell’area sulle progettualità comprese nell’asse 3 del Pon Metro, dedicato all’inclusione sociale. 

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Paolo Isa >>




Articoli correlati



Altro da questo autore