Napoli, è partita la stagione balneare in città: le iniziative in commissione Qualità della vita

Paolo Isa

nella foto, l'Arenile di Bagnoli

NAPOLI - Con l’assessora al Mare Francesca Menna e il dirigente del servizio Tutela del Mare Salvatore Iervolino, la commissione Qualità della Vita, presieduta da Francesco Vernetti, ha discusso oggi dell’organizzazione della stagione balneare in città nelle aree di competenza comunale. 

  

 Rinnovato anche per quest’anno l’accordo con il Centro Studi Interdisciplinari Gaiola Onlus per regolare l’accesso all’area marina protetta. L’assessora al Mare Francesca Menna ha illustrato le funzioni della nuova app creata per regolare l’afflusso di persone alla Gaiola, e i miglioramenti che sono stati apportati per superare alcune criticità. La novità è che sarà possibile ammettere più persone durante la giornata ,100 al mattino e 100 nel pomeriggio, e, cosa importante, sarà possibile disdire la propria prenotazione dando la possibilità ad altri di accedere all’area. Chi non si presenterà senza aver disdetto non sarà ammesso alla prenotazione  per i successivi 15 giorni. 

  

È in via di definizione anche un’altra app per l’accesso alla spiaggia delle Monache a Posillipo. Entro la settimana prossima partirà anche questo nuovo servizio che consentirà l’accesso alla spiaggia per massimo 350 persone, in un’unica fascia oraria. È inoltre stata siglato un accordo con il Lido Sirena che consentirà l’utilizzo dei bagni e delle docce agli avventori della spiaggia libera. Al consigliere Sergio Colella (DemA), che ha chiesto chiarimenti sui tempi di attivazione della app, l’Assessora ha risposto che entro una settimana il servizio partirà. In questo caso, però, sarà consentita una maggiore flessibilità di accesso alla spiaggia per dare a tutti i cittadini il tempo di abituarsi al nuovo sistema. 

  

Menna ha inoltre specificato che si sta lavorando per impiegare i percettori di Reddito di Cittadinanza nei servizi di informazione e vigilanza sulle spiagge. Sono poi in via di completamento le docce e i servizi igienici sul litorale di San Giovanni e si sta per intervenire presso il Lido Bagnoli, recentemente vandalizzato. Importante, infine, la previsione nel Piano Sociale di Zona di una serie di attrezzature che consentono l’accesso alla spiaggia della Rotonda Diaz per persone con disabilità. 

  

Salvatore Iervolino ha infine precisato che è stato riaperto l’Arenile di Bagnoli e che l’orario di accesso al pontile va dalle 7 del mattino alle 9 di sera, anche se si registrano sempre più  difficoltà per la carenza di personale, sarebbe ad esempio importante poter disporre, almeno per i mesi estivi, di personale con patente nautica per poter impiegare i mezzi nautici del Comune. 

  

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Paolo Isa >>




Articoli correlati



Altro da questo autore