Napoli, Laudando: carenze strutturali strade e spazi pubblici inaccettabili per terza città d’Italia

Paolo Isa

Nella foto, Antonio Laudando, direttore generale Enasc

NAPOLI - “Le carenze strutturali dovute alla incredibile mancanza di manutenzione ordinaria che ha caratterizzato questi dieci anni di amministrazione De Magistris sono inaccettabili per la terza città d’Italia”. 

A dichiararlo in una nota Antonio Laudando, avvocato e direttore regionale Enasc (Ente Nazionale Assistenza Sociale ai Cittadini). 

“La Galleria Vittoria chiusa da nove mesi  rappresenta solo la punta dell'iceberg di una problematica che si ribalta negativamente sulla quotidianità dei cittadini, con risvolti drammatici sulla economia della città. Strade colabrodo, traffico, deviazioni di percorsi portano ad un rallentamento di tutti i processi economici e sociali. La città ha bisogno di nuovi rappresentanti istituzionali competenti e capaci di mettere tra le priorità temi pratici come quello, non più rinviabile, della riqualificazione e la messa in sicurezza di strade, spazi comuni e parchi pubblici.

Ne va della incolumità dei cittadini e della efficienza quotidiana della capitale del Sud”, conclude Laudando nella nota”. 
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Paolo Isa >>




Articoli correlati



Altro da questo autore