In 5 giorni 60 arresti: ad Afragola armi pronte a sparare

Redazione

NAPOLI -  Nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli sono stati intensificati i controlli in tutta la Provincia.

 

Servizi a largo raggio e perquisizioni a tappeto sia in strada che in abitazione. Nella lente dei controlli dei militari dell’Arma anche le persone sottoposte agli arresti domiciliari. I Carabinieri – oltre a controllare l’effettiva presenza in casa di coloro i quali sono sottoposti alla limitazione della libertà personale –stanno perquisendo a “campione” le loro abitazioni, ovvero i luoghi di detenzione.

 

Basti pensare che solo tra Miano e Piscinola sono state controllate negli ultimi giorni 51 persone sottoposte agli arresti domiciliari.

 

Servizi ad Alto impatto disposti dal Comando Provinciale in tutta Napoli con i Carabinieri che presidiano quotidianamente le strade e le zone c.d. sensibili. I Numeri sono importanti. Dal 12 luglio ad oggi sono 60 le persone arrestate. L’ultimo ieri sera.

 

Durante i servizi a largo raggio i Carabinieri della stazione di Afragola hanno arrestato per detenzione illegale di armi da guerra e munizionamento un 27enne del posto.

I Carabinieri hanno deciso di controllare l’uomo che era sottoposto alla misura della detenzione domiciliare per detenzione abusiva di armi ed hanno perquisito la sua abitazione.

Rinvenute e sequestrate – in una pertinenza dell’immobile – 1 pistola mitragliatrice marca imi modello uzi, 1 pistola marca bruni modello 92 calibro 9, 11 proiettili gfl 9 x 21 e 6 proiettili gfl 9 mm luger, 1 caricatore con all’interno 3 proiettili calibro 9 luger e 4 cartucce clever calibro12 mirage. Durante la perquisizione sono stati rinvenuti e sequestrati anche vari cappelli e indumenti.

Le armi sequestrate saranno sottoposte ad accertamenti balistici per verificare il loro eventuale utilizzo in fatti di sangue o in delitti.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore