Somma Vesuviana, donna uccisa: marito ha registrato audio della lite

Redazione

Cercava prova della presunta infedeltà. Stazionario il ferito

 SOMMA VESUVIANA  -  Sono stazionarie le condizioni dI Francesco Gifuni, il 46 enne ferito ieri nel parcheggio di un supermercato a Somma Vesuviana (Napoli), da Francesco Nunziata, 70 anni, che ha prima accoltellato l'uomo e poi ucciso la moglie, la 63enne Vincenza Tortora.
    Nunziata, era convinto che la moglie avesse una relazione extraconiugale con Gifuni ed ha registrato un audio con il proprio cellulare mentre litigava con la consorte ed il suo presunto rivale, pensando di poter ottenere una prova dell' infedeltà.

 

 

Ma invece ha registrato i momenti concitati dell' uccisione della 63enne e dell' accoltellamento di Gifuni.
    Quest'ultimo, un fornitore di latticini del supermercato gestito da Nunziata, di Santa Anastasia (Napoli) è ricoverato in prognosi riservata nell'ospedale di Nola. Il 70enne si è costituito alcune ore dopo l'accaduto ai carabinieri di Ottaviano, dove ha raccontato di aver agito per gelosia in quanto convinto di una relazione extraconiugale della moglie.
    Nunziata è accusato di omicidio, tentativo di omicidio e porto abusivo di arma.
(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore