Marigliano, semaforo rosso per le demolizioni truffaldine del piano casa.

Anita Capasso

MARIGLIANO - Operazione antiabusivismo. Continuano i controlli a tappeto per stanare i furbetti del piano casa che in spregio ai progetti presentati alterano le destinazioni d’uso ed eseguono aumenti di volumetria. Clamoroso il caso di un individuo che con la scusa di eliminare gli abusi eseguiti in un deposito lo stava addirittura trasformando i civile abitazione.  

Il nucleo antiabusivismo della polizia locale, diretto dal maresciallo Ardolino, ha eseguito un nuovo sequestro. Obiettivo:  far sentire il peso della legalità in un settore dove troppo spesso si procede all’acqua di rose e con superficialità in nome di un business che ingrassa le tasche dei palazzinari, ma che deturpa i luoghi. Ma il comandante Emiliano Nacar da mesi sta dando  filo da torcere attraverso un’attività di controllo di tutte le ordinanze di demolizione. 

In collaborazione con l’ ufficio tecnico e in sinergia con gli uffici competenti  è emerso che la persona ora indagata aveva ottenuto un permesso a costruire per demolire gli abusi e per ricostruire un deposito già esistente. Dal controllo ispettivo legato sempre al piano casa è venuto fuori che il deposito era stato invece adibito a civile abitazione falsando il permesso a costruire rilasciato . Immediatamente sono stati apposti  i sigilli.


Soddisfazione viene espressa  dal  comandante della PM  Emiliano Nacar:”Siamo al trentesimo sequestro in sei mesi legati al piano casa ma questa volta puntiamo ad investigare anche le maglie larghe dei permessi a costruire”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250