Marigliano, la scuola media Aliperti in Portogallo per Erasmus: modelli educativi a confronto.

Anita Capasso

*** FOTO ***

MARIGLIANO - Gemellaggio tra la scuola media Elia Aliperti  e il  Portogallo per il programma europeo Erasmus.  Un ponte culturale per uno scambio senza frontiere e per  promuovere l'arricchimento reciproco. Obiettivo: fornire il meglio della didattica e una formazione a passo con i tempi.  L' evoluzione professionale ed economica d'altra parte impone strategie educative di rete. 

 Il preside Luigi Amato, gli alunni e i professori sono  reduci di una bellissima esperienza vissuta ad Amora –Lisbona in Portogallo  dal 14 al 20 novembre 2021, nell’ambito delle attività previste dal  progetto Erasmus+  “Different Quests - Strategie per l’apprendimento della Lingua Inglese basate sui Giochi Digitali”. L’ Istituto  “Don Milani -Aliperti” partecipa con altri cinque paesi europei.


Grande entusiasmo e voglia di scoprire ed imparare hanno caratterizzato l’incontro. “Abbiamo sperimentato in modo pratico il multiculturalismo: nonostante il diverso  background culturale ed  i diversi stili educativi –afferma il team di professori-  abbiamo lavorato  armoniosamente insieme”. Durante il meeting si sono alternati: workshop, sessioni di  approfondimento  su tecniche e metodologie per l’apprendimento della lingua inglese,  visite sul territorio alla scoperta dell’arte, della cultura  e dei  momenti di condivisione e convivialità.


Interessante è stato anche  il meeting on line con una docente dell’Università di Lisbona  che  ha raccontato la propria esperienza offrendo una ulteriore occasione di arricchimento sulle metodologie educative che utilizzano efficacemente le opportunità digitali. Dal confronto con il sistema educativo portoghese in termini  di organizzazione degli spazi,  gestione delle classi e del tempo-scuola ,  di tecniche e   strumenti utilizzati nelle pratiche sono sorti molti  spunti di riflessione e  l’idea di  adottare  alcune forme di organizzazione ritenute  valide.


Gli alunni  sono stati protagonisti di  un’esperienza coinvolgente e stimolante sia dal punto di vista dell’apprendimento della lingua inglese, che dal punto di vista del confronto con gli  studenti delle altre nazioni.


Prossima tappa a gennaio con un nuovo meeting in Turchia e poi successivamente in Danimarca, Polonia e Lituania.  In primavera, a marzo,  gli studenti portoghesi saranno a Lausdomini  per il terzo meeting il cui fulcro sarà la scuola Aliperti e il patrimonio demoetnoantropologico locale e partenopeo.


Nell’ambito delle attività per l’internazionalizzazione, a febbraio-marzo,  in due diverse settimane,  docenti francesi e spagnoli  saranno a scuola  per confrontarsi con il  sistema educativo dell’Aliperti.


Inoltre  sempre a maggio si terrà un altro meeting internazionale con Croazia, Grecia e Turchia per un ulteriore progetto Erasmus+ di cui l’istituto comprensivo retto dal preside Luigi Amato sarà  coordinatore. L’inglese all’Aliperti è un punto forte. Saranno mesi intensi di emozioni e di apertura extra scuola. 

Cristina Iasevoli

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore