Marigliano, Nolano - Vesuviano: itinerari di fede e di gusto. Approvato il progetto dalla Regione

Redazione

La Regione approva il progetto di Marigliano, Cimitile, Liveri, Visciano e Massa di Somma

MARIGLIANO - Il progetto "Nolano - Vesuviano: itinerari di fede e di gusto" passa la selezione della Regione Campania per le risorse del Poc Campania 2014-2020.

 

 Con Marigliano capofila, a proporre un disegno di valorizzazione del territorio basata sulla vocazione artistico - religiosa, naturalistica ed enogastronomica, sono stati i Comuni di Cimitile, Liveri, Visciano e Massa di Somma. Promossa l'idea progettuale di 99mila580 euro e risultata 31esima sulle 89 accolte e provenienti dall'intera regione. Al centro del programma il Santuario della Madonna della Speranza, le Basiliche Paleocristiane di Cimitile, il Santuario di Santa Maria a Parete di Liveri, il Santuario Basilica Maria Ss. Consolatrice del Carpinello di Visciano, il Santuario di Santa Maria Assunta di Massa di Somma.

 

 

A sostenere l'iniziativa che si concretizzerà nel 2022 sono stati il comitato provinciale di Napoli dell'Unpli, unione nazionale delle Pro - loco d'Italia, il coordinamento dei distretti turistici della Campania, l'ordine dei tecnologi alimentari di Campania e Lazio e l'Agenzia di sviluppo dei Comuni dell'area nolana che ha  fornito supporto alle amministrazioni comunali sia nella parte amministrativa che in quella creativa.

  "E' il secondo risultato positivo che incassiamo in materia di valorizzazione della nostra area nel giro di poche settimane. Dopo l'approvazione del progetto presentato per conto dell'amministrazione comunale di Cimitile alla Camera di Commercio,  raggiungiamo  - sottolinea l'amministratore unico dell'Agenzia, Vincenzo Caprio - un altro importante traguardo che mette ulteriormente in risalto quanto sia prezioso ed esclusivo il nostro patrimonio religioso, culturale ed enogastronomico.  I santuari, gli scenari naturalistici,  i prodotti agricoli diventeranno protagonisti di un lungo ed articolato percorso dove si coniugherà il potere attrattivo delle nostre eccellenze territoriali con la capacità della comunità, a cominciare dai più giovani, di raccontare ed esaltare attraverso concorsi e contest le proprie radici". 

Ad accogliere con entusiasmo la notizia dell’esito dell’istruttoria della Regione Campania i primi cittadini che hanno fatto rete per promuovere un'eredità culturale che insieme riesce maggiormente ad esprimere identità e prestigio: "I nostri santuari, così come le nostre tradizioni enogastronomiche - spiegano il sindaco di Marigliano Peppe Jossa, di Cimitile Nunzio Provvisiero, di Liveri Raffaele Coppola, di Visciano Gianfranco Meo, di Massa di Somma Gioacchino Madonna -  si inseriscono a pieno titolo nella ricca offerta culturale della Campania. L'ok al progetto in un momento particolarmente difficile e doloroso come quello che stiamo vivendo rappresenta un importante segnale che va nella direzione della ripresa economica e sociale. Siamo certi che riusciremo ad attrarre visitatori e turisti con una proposta originale e soprattutto in grado di raggiungere numerosi target".

 
"Incassiamo un altro successo - continua il sindaco di Marigliano Peppe Jossa - che si aggiunge a quello che recentemente abbiamo ottenuto con il finanziamento per il recupero del Casale Manzi e con le altre risorse che siamo riusciti ad ottenere grazie alla capacità dell'amministrazione comunale di intercettare ogni opportunità e di saperla cogliere per migliorare la qualità della vita dei cittadini di Marigliano e per esaltare la nostra città.
In tempi di crisi e di COVID anche questo è un modo per favorire la ripresa!".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore