Marigliano Mariglianella, Agrimonda: question time su sollecitazione di Mari Muscarà.

Anita Capasso

MARIGLIANO - MARIGLIANELLA - “Agrimonda”: ancora lontana la bonifica dell'area contaminata dalle ceneri combuste del deposito di fitofarmaci e chimici per l'agricoltura. Troppi ritardi pagati sulla salute dei cittadini. 

 Question Time in Consiglio Regionale sulla bomba ecologica. A tenere alta l'attenzione sulla questione è la consigliere del gruppo Misto, Mari Muscarà. 

 “Dopo 27 anni di bonifiche promesse, meglio parlare di messa in sicurezza e di controllo dello stato di salute dei cittadini"

 Oggi si è tenuto in Regione Campania il “Question Time” in seguito all’ennesima interrogazione per richiedere aggiornamenti circa le bonifiche promesse negli anni dai vari governi: “Sono passati 27 anni dalla data in cui il famoso incendio di Agrimonda distrusse la fabbrica di produzione di fitofarmaci, e che ha funestato per decenni un territorio che poteva essere bellissimo e rigoglioso, mentre il peso di questo incendio ancora ricade sulla qualità della vita dei cittadini e sulle acque quasi certamente contaminate di Marigliano e Mariglianella. Tra le tante promesse ricevute in più di un quarto di secolo, su bonifiche mai realizzate, si preferisce lasciare lì quei materiali che nessuna regione è disposta ad accogliere, dato l’enorme livello di cancerogenicità.

 Ad aggravare la situazione fu il distacco di un telo che serviva ad impermeabilizzare il terreno, diffondendo nell’aria un odore ancora più pesante ed avvelenato e costringendo i residenti a vivere in casa e ad indossare mascherine non solo per il Covid.

 “La cosa ancora più assurda è che in consiglio regionale della Campania in assenza di qualsiasi tipo di opposizione seria , anche per ottenere delle documentazioni che potrebbero essere ottenute con un semplice “accesso agli atti”, bisogna fare un Question Time, e passano mesi e mesi”.

 “Finalmente, conclude Mary Muscara- sono riuscita ad ottenere questa documentazione che tratta tematiche tecniche, e va certamente esaminata, ma conferma tutte le previsioni: la contaminazione delle acque è presente, ed è una priorità evitare che le persone finiscano avvelenate. Procederemo in maniera seria e responsabile”. L’assessore all’Ambiente Fulvio  Bonavitacola, infatti, ha praticamente consegnato alla consigliere Muscarà, i dati dell’inquinamento che non sono affatto idilliaci.  Intanto sabato 14 maggio presso l’auditorium Elia Aliperti, a partire dalle 9:30  si terrà un convegno dal titolo “ L'Ambiente è vita difendilo! Agrimonda dove andremo a finire?.

Foto di archivio

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Soul Burger
test 300x250
In Evidenza
test 300x250