Marigliano, false ospitalità a cittadini ucraini per accedere ai fondi

Anita Capasso

MARIGLIANO - False ospitalità ai cittadini ucraini: parte l'inchiesta della polizia municipale, diretta dal comandante Emiliano Nacar. L'obiettivo è di stanare i furbetti dell'ospitalità.

L'indagine ha già dato i primi risultati portando alla ribalta una  clandestina di nazionalità ucraina. Al setaccio sono state passate tutte le dichiarazioni di ospitalità dei cittadini ucraini.

Il comandante della polizia locale sta puntando i riflettori sulle  Associazioni che espletano i procedimenti. Nell' ambito di tre riscontri incrociati è stato scoperto  che un cittadino aveva dichiarato un ospitalità di una cittadina ucraina, ma la donna non aveva il   visto di ingresso.

Molto probabilmente si era già introdotta illegalmente nel territorio italiano. La persona  in questione veniva invitata a regolarizzare la propria posizione,  ma non ha espletato le procedure. Pertanto è stata  denunciata per immigrazione clandestina mentre il cittadino per favoreggiamento.

"Le indagini proseguiranno  -dichiara  Nacar-   concentrandoci anche su altri aspetti legati alla criminalità che si nasconde dietro gli immigrati". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Soul Burger
test 300x250
In Evidenza
test 300x250