Marigliano: è morto il medico Emilio Spera, comunista

Anita Capasso

MARIGLIANO -  È morto Emilio Spera, medico e pilastro importante del comunismo locale, quello legato a Gramsci e ad Enrico Berlinguer.  Aveva 93 anni. I funerali si terranno domani mattina alle 10.30 nella chiesa Santa Maria delle Grazie di via Giannone.

 Il dottore Spera è ricordato da tutti come il medico di prossimità, vicino agli affanni della gente e ai ceti più poveri, ai quali non faceva mancare mai la propria vicinanza' e le proprie prestazioni sanitarie. E' lutto negli ambienti di sinistra a Marigliano. Se ne va una grande figura.

Ultimo di 9 figli, proveniva da una famiglia contadina con orientamento politico di sinistra: a casa sua  erano tutti  comunisti. L 'orientamento politico ha influito molto sulla vita della famiglia Spera, in particolare di Emilio. Nel 1959 , studente di medicina, fu arrestato e poi assolto per i disordini  del ' 59, legati alla rivolta contadina del calo prezzo delle patate ).

Ha militato nel partito comunista fino alla scissione e ha poi continuato il suo impegno politico in Rifondazione Comunista. Ha ricoperto la carica di  consigliere e assessore al comune di Marigliano, nonché nella direzione provinciale e regionale del PCI. Medico affermato sul territorio era  sempre disponibile a prestare la sua opera con i suoi assistiti e non.

È sempre stato di aiuto alle famiglie più semplici. Per i suoi 90 anni ha pubblicato un libro dove ha racchiuso  il suo percorso di vita.  L' opera racconta anche i " patimenti"  vissuti in carcere dopo l' arresto, l' amore per la vita, la famiglia e la passione per la politica. Il medico Spera era un pezzo di storia di questa città. Addio grande comunista.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore